SBK Aragon 2013 Gara 2:Doppietta di Davies, Guintoli al comando del Mondiale [FOTO]

SBK Aragon 2013 Gara 2:Doppietta di Davies, Guintoli al comando del Mondiale [FOTO]
da in Chaz Davies, Risultati SBK, SBK 2017, SBK Aragon
Ultimo aggiornamento:

    30 partenti della Supersport hanno il loro perché, la bagarre è di un livello pazzesco e la Kawasaki si dimostra nuovamente la moto da battere. Fabien Foret ha giovato dei problemi alla moto sia di Sofouglu che di Lowes, ma ha comunque meritato la vittoria. Vittoria che avrebbero meritato anche Tom Sykes e Eugene Laverty, che hanno avuto problemi ai mezzi in Gara 1 costringendoli addirittura al ritiro. Adesso hanno modo di rifarsi in Gara 2, che è anche il bello della SBK, e noi vi diciamo quello che succede LIVE qui su Derapate.it!

    Aragon – FIM Superbike World Championship – Race 2

    1. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 37’52.691
    2. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 37’57.726
    3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38’00.368
    4. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 38’05.240
    5. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38’12.457
    6. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38’16.546
    7. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38’19.617
    8. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38’24.284
    9. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 38’27.999
    10. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38’37.188
    11. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 38’45.762
    12. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 38’47.914
    13. Alexander Lundh (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 39’25.686
    14. Ivan Clementi (HTM Racing) BMW S1000 RR 39’34.670
    15. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 38’46.723
    RT. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 13’31.782
    RT. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 
    RT. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 
    NS. Mark Aitchison (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 

    aragon_circuit

    Bandiera a Scacchi! Chaz Davies fa la sua prima doppietta insieme alla sua prima vittoria in categoria e alla sua prima partenza dalla prima fila. Guintoli passa secondo e Sykes terzo. Qui sopra la classifica finale.

    Al diciottesimo giro Sykes riesce a prendere del margine da Giugliano, la cui Aprilia sbacchetta come se montasse saponette al posto di gomme. Davies continua a martellare sotto il 2’00, e Guintoli non si sente minacciato. Situazione statica, a meno di sorprese probabilmente il podio è questo.

    Al quindicesimo giro la battaglia per il terzo posto infuria. Giugliano decide che la gomma posteriore è inutile e inizia ad uscire completamente di traverso dal 90% delle curve, Tom Sykes ringrazia di non aver i specchietti retrovisori che altrimenti già si era spaventato. In compenso il pilota Kawasaki tira staccate con il posteriore in aria da brivido

    Al dodicesimo giro Davide Giugliano si riaggancia a Tom Sykes mentre Clementi cade al tornantino lento. Davies continua a martellare sull’ 1’59, tenendo a bada Guintoli che corre più o meno sugli stessi tempi. Melandri cede qualche decimo di secondo ai due che lo precedono.

    Al nono giro Rea rientra dopo aver fatto registrare la leva del freno che finiva a fondo corsa, mentre per gli altri la situazione resta simile, con Cluzel e Baz alla ricerca della Top 5 ma con troppo distacco tra loro e Giugliano.

    Quest’ultimo continua a tenere testa a Marco Melandri, che gli mangia circa 10 KM/H alla fine del rettilineo. Tom Sykes intanto fa un pò di gap e cerca di ricucire i due secondi e mezzo di distacco tra lui e Guintoli.

    Al sesto giro Jhonny Rea si ritira per problemi tecnici, mentre Chaz Davies aumenta il gap tra lui e Guintoli. Battaglia tra Sukes, Melandri e Giugliano per la terza posizione, nel frattempo Cluzel cerca di liberarsi del gruppetto in cui si trova per posizionarsi intorno alla sesta posizione.

    Al terzo giro Sykes decide che la pista non è a sufficienza per lui e si fa passare dopo un lungo da Melandri e Guintoli. Davanti Chaz Davies fa il vuoto dietro a se, Ducati ottava con Carlos che cerca di rimanere incollato a Leon Haslam.

    ORE 15:40 Partenza! Eugene Laverty accartoccia la sua Aprilia nella prima curva, mentre Iannuzzo fa implodere il motore della sua BMW cento metri dopo. Davanti quindi Sykes seguito da Davies, Guintoli e Melandri

    ORE 15:30 Partenza! Ma anche no. Problemi per la moto di Cluzel prima ancora della partenza con la moto inchiodata sulla griglia, si ritarda un pò la partenza per riaccendere alcune delle moto. Dopo un secondo giro di allineamento viene decretato che Baz e Cluzel devono partire dal fondo della corsia Box.

    779

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Chaz DaviesRisultati SBKSBK 2017SBK Aragon
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI