SBK Aragon 2014: Ducati e Aprilia pronte a vincere [FOTO e VIDEO]

La SBK riprende con la seconda prova del Mondiale

da , il

    Tutto pronto ad Aragon per la seconda prova del campionato mondiale SBK. Sono passate quasi sei settimane dalla prima gara stagionale e, dopo una serie di test, i piloti sono arrivati nella penisola iberica con tanta voglia di fare. Il team Ducati Superbike vuole continuare il buon inizio di stagione provando a strappare almeno un successo. I due piloti della Rossa: Chaz Davies e Davide Giugliano sono pronti a battagliare per il gradino più alto del podio. Il leader del mondiale, Sylvain Guintoli con la sua Aprilia non vuole lasciare il trono cosi facilmente e proverà ad allungare in classifica sui diretti rivali per il titolo. Marco Melandri, attualmente terzo dopo il weekend d’apertura, è partito per la Spagna sicuro di riuscire a far bene per alimentare le sue ambizioni di vittoria finale. Insomma fin dalle prime interviste si può intuire che quello spagnolo sarà un fine settimana infuocato con molti piloti pronti a far “bagarre” in entrambe le gare.

    Team Ducati, Davies e Giugliano “Siamo qui per vincere”

    La Ducati vuole conquistare la prima vittoria stagionale e si affida ai suoi due piloti di punta: Davies e Giugliano. Entrambi i piloti si sono presentati in Spagna consapevoli delle loro qualità e desiderosi di vittoria. Chaz Davies, la passata stagione, ha vinto entrambe le gare del circuito spagnolo distanziando di circa 5” il resto del gruppo. Quest’anno tenterà di ripetersi.

    Non penso che ci sia un motivo in particolare per i miei risultati negli ultimi anni ad Aragón” esordisce il Chaz DaviesÈ un tracciato che mi piace, è molto scorrevole e riesco a prendere il ritmo molto facilmente. Aragon è un circuito che mi piace particolarmente e dove riesco a fare meglio. Ci sono altri piloti che vanno forte lì, non solo io. Durante i test, abbiamo raccolto tante informazioni capendo ciò che va bene e ciò che va meno. Ora torna il Mondiale e dovremo essere bravi a farci trovare pronti.

    Anche il pilota italiano Davide Giugliano vuole puntare al successo. ” Aragon è un bel circuito e mi piace correre lì. Ho il vantaggio di aver nel box il ‘mago di Aragon’ Davies. Su questo tracciato lui va veramente forte e averlo come compagno potrebbe essere molto utile. Sia in Australia che nei test, abbiamo capito di aver una buona moto e lavoreremo sodo per puntare a fare bene durante tutto il weekend.”

    Aprilia, Guintoli e Melandri per il podio

    Anche la Aprilia si presenta in terra iberica con la consapevolezza di poter dire la sua. Entrambi i piloti, per motivi differenti, cercheranno di far loro le due gare e conquistare punti iridati. Guintoli, in testa al mondiale con 41 punti, vuole continuare il suo momento positivo e proverà ad allungare in classifica sui diretti rivali. Melandri invece, ha avuto un avvio più soft con la nuova moto ma è sicuro di poter lottare per le posizioni che contano nel weekend.

    Il francese analizza la gara: “ Dopo il bel weekend australiano finalmente si torna a far sul serio. Il nuovo forcellone testato a Jerez ha aumentato la trazione della mia moto. Il team, durante questa lunga sosta, si è dedicato a migliorare l’elettronica dell’Aprilia. Non vedo l’ora di tornare in pista per capire a che punto siamo”.

    Anche Marco Melandri è chiamato ad una prova di qualità:” “Sono sicuro che assisteremo a due gare molto tirate e dall’esito incerto fino alla fine. In questo periodo ho lavorato intensamente per migliorare la mia forma fisica per farmi trovare pronto. Seppur sia la seconda gara stagionale, da tutti è considerata la vera gara d’apertura del mondiale. Dobbiamo sfruttare tutto ciò che abbiamo imparato nei test di Jerez e metterlo in pista.”