SBK Aragon 2015: le Pagelle del Gran Premio delle Superbike

Pagelle del Gran Premio di Aragon, terzo round del Mondiale Superbike 2015 dal tracciato di Aragon, Spagna.

da , il

    Buon pomeriggio e ben trovati al consueto appuntamento con la nostra rubrica “le Pagelle del Gran Premio” dedicate al terzo round del SBK 2015 da Aragon, Spagna. Emozioni a non finire nelle due gare del primo round europeo della stagione delle derivate di serie, con Rea e Davies che si sono spartiti il bottino di giornata per un podio tutto british in entrambe le gare. Riannodati i fili delle due manche, siamo pronti per dare i voti ai protagonisti di giornata.

    Jonathan Rea 9: battaglia da cardiopalma con Davies in gara-1, in gara-2 controlla senza patemi la rimonta di Leon Haslam suo avversario in classifica mondiale. Dà un ulteriore schiaffo morale a Tom Sykes che si stende nel tentativo di stargli dietro. Pur acciaccato è riuscito a completare due gare sontuose. ROCCIA

    Chaz Davies 9: non fosse stato per un settaggio sballato del traction control in gara-1 avrebbe chiuso ben prima il discorso vittoria contro Jonathan Rea ma era solo un modo per rifarsi in gara-2 con una gara sontuosa condotta in testa dall’inizio alla fine. Spezza l’incantesimo e porta Ducati alla vittoria dopo due anni e mezzo. CUOR DI LEONE

    Ayrton Badovini 8: rientra nel Mondiale dopo mesi di inattività e fa sesto in qualifica con poco tempo per conoscere la moto. Peccato per la scivolata in gara-1 ma in gara-2 si diverte come un matto a lottare con piloti del calibro di Van Der Mark, Salom, Mercado, Terol e Baiocco. BEST COMEBACK EVER

    Tom Sykes 7,5: va sul podio in gara-1 ed è una gran cosa visto che lotta per tutta la gara con Davies e Rea. In gara-2 si ribalta nel tentativo di riavvicinarsi ad Haslam e ne esce un po’ acciaccato ma nel complesso il campione 2013 c’è. CHE MINA!

    Leon Haslam 7: le temperature basse di gara-1 non lo aiutano e infatti si ritrova a lottare con il compagno di box Torres e con Fores per la quarta posizione. L’innalzarsi delle temperature in gara-2 lo aiuta e va alla caccia di Rea senza però riuscire a passarlo pur provandoci in tutti i modi. INDEMONIATO

    Jordi Torres e Xavi Fores 6,5: per la prima volta Jordi riesce a stare vicino a Leon Haslam complici anche le basse temperature che non aiutano Aprilia a stare con Ducati e Kawasaki e così ne approfitta anche Xavi Fores che riesce a battagliare a lungo con le due Aprilia. Cambiano le temperature ma la musica è sempre la stessa, Fores e Torres sempre a stretto contatto e in bagarre. BATTAGLIERI

    Honda 6: nonostante il progetto ormai al limite riescono a fare una figura più che mai dignitosa sia in Superbike che in Supersport. C’è però necessità di un cambio di progetto altrimenti non si andrà lontano. CAPOLINEA