SBK Aragon 2015, Superpole: grandissima pole di Haslam

Resoconto della Superpole del terzo round del Mondiale Superbike 2015 dal tracciato di Aragon in Spagna

da , il

    SBK Aragon 2015

    Una superpole incredibile per la SBK Aragon 2015 ha determinato l’ordine di partenza delle due gare di domani del primo round europeo della stagione 2015 del Mondiale Superbike. Leon Haslam centra la sua prima pole con Aprilia e rompe l’egemonia del leader del Mondiale Jonathan Rea, solo quarto. Completano la prima fila tutta british Chaz Davies con la Ducati e Tom Sykes con la Kawasaki, per la prima volta davanti al suo scomodo compagno di box.

    La classifica

    1 HASLAM Leon | Aprilia RSV4 RF | 1’49.664

    2 DAVIES Chaz | Ducati Panigale R | 1’49.697 +0.033

    3 SYKES Tom | Kawasaki ZX-10R | 1’49.863 +0.199

    4 REA Jonathan | Kawasaki ZX-10R | 1’50.053 +0.389

    5 FORES Xavi | Ducati Panigale R | 1’50.449 +0.785

    6 BADOVINI Ayrton | BMW S1000 RR | 1’50.670 1.006

    7 TORRES Jordi | Aprilia RSV4 RF | 1’50.735 1.071

    8 LOWES Alex | Suzuki GSX-R1000 | 1’50.924 1.260

    9 TEROL Nicolas | Ducati Panigale R | 1’51.146 1.482

    10 MERCADO Leandro | Ducati Panigale R | 1’51.243 1.579

    11 VD MARK Michael | Honda CBR1000RR SP | 1’51.510 1.846

    12 SALOM David | Kawasaki ZX-10R | 1’52.016 2.352

    La cronaca

    Dall’urna di Aragon esce fuori a sorpresa Leon Haslam. L’inglese di Aprilia, non un mago delle partenze al palo, centra la sua seconda pole in carriera per soli 33 millesimi davanti al gallese della Ducati Chaz Davies. 1’49″664 è il crono con il quale Leon Haslam si è assicurato il primo posto sulla griglia di partenza delle due gare di domani. Una bella iniezione di fiducia per il pilota Aprilia dopo la batosta in Thailandia dove non è riuscito a stare attaccato al capoclassifica del Mondiale Jonathan Rea. Chaz Davies conferma il suo trend positivo ad Aragon e si ferma ad appena 33 millesimi da Haslam ed è carico e voglioso di rifarsi degli errori di Buriram. Suona la sveglia finalmente in casa Sykes. L’inglese di Kawasaki per la prima volta riesce a precedere Jonathan Rea in qualifica e chissà che questo non sia un segnale di rilancio per Tom anche in ottica mondiale.

    Quarta casella per Jonathan Rea che precede il primo degli spagnoli, il ducatista Xavi Fores e la BMW di un sorprendente Ayrton Badovini. Il biellese, partito dalla Sp1 ha chiuso al sesto posto in qualifica nonostante le poche prove disputate. Terza fila per Jordi Torres, Alex Lowes, anche lui proveniente dalla SP1 e il pilota del team Althea Nico Terol. Quarta fila per Leandro Mercado, Van Der Mark con la Honda e la Kawasaki di David Salom.

    Restano fuori dai top 12: Baiocco, Guintoli, Camier, Canepa, Ponsson, Ramos, De Puniet e Barragan.