SBK Aragon 2017, Rea: “Sono dispiaciuto per l’incidente di Davies”

SBK Aragon 2017, Rea: “Sono dispiaciuto per l’incidente di Davies”

Le parole di Rea, Melandri e Sykes al termine della Gara-1 di SBK Aragon 2017

    La gara-1 della SBK Aragon 2017 ha visto trionfare ancora una volta Jonathan Rea che sta viaggiando a bottino pieno dopo le prime cinque gare corse durante questi primi tre round del campionato delle derivate di serie, ma stavolta la vittoria era quasi nelle mani del suo avversario Chaz Davies, che a causa di una caduta all’ultimo giro ha spianato poi la strada a Rea per concludere da trionfatore sotto la bandiera a scacchi. Il pilota della Kawasaki ha ammesso però candidamente di essere dispiaciuto per come si sia concluso il duello con l’avversario gallese: “Onestamente mi dispiace davvero per Chaz Davies e per quell’errore che lo ha tirato fuori dai giochi. Spero che lui stia bene. Per quanto riguarda la gara è stata strana, perché tra Kawasaki c’erano delle differenze proprio nei settori della pista. Noi bene nei primi due settori, poi negli altri la Ducati specialmente nel rettilineo dove ci scappava. Ho cercato più volte di passare Chaz, ma lui chiudeva bene le porte e se lo superavo ritornava davanti. Sono comunque molto contento per la vittoria, è un grande risultato anche per il campionato“.

    Tom Sykes ha chiuso col terzo gradino del podio la prima gara di Aragon, questo risultato è frutto anche della caduta di Davies che era al comando della gara ad un solo giro dal termine. Il pilota britannico ha comunque spiegato ai microfoni che il suo essere sotto tono è anche per motivi di salute: “Non sto troppo bene, sono stato male tutta la notte scorsa. Il podio era nei miei piani e lo stavo perdendo per come stava andando la gara. Adesso devo pensare a rimettermi in sesto per la gara di domani“.

    Marco Melandri ha portato a casa ancora una volta un podio, stavolta il secondo gradino. Niente male per uno che era dato per finito.

    Il pilota di Ravenna però non è completamente soddisfatto per quanto ottenuto, anche per colpa di un setting forse sbagliato: “Qua ho usato una gomma morbida all’anteriore e ho sbagliato, dopo un po’ ho cominciato a faticare. Speriamo domani di riuscire a recuperare quel po’ di gap, tornando alle gomme standard. Oggi speravo di andare meno in crisi e di fare qualche errore di meno però è stata comunque una buona gara, è tutta esperienza per me“.

    437

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI