SBK Assen 2014: pagelle del Gran Premio d’Olanda

Pagelle dal round di Assen del Mondiale Superbike 2014: chi è stato promosso e chi è stato bocciato nelle gare in Olanda? seguiteci e lo scoprirete

da , il

    Eccoci di nuovo con il classico appuntamento del lunedì dedicato alle pagelle del round Superbike. Questa volta tocca al round di Assen finire sotto la lente di ingrandimento. A mente fredda abbiamo riavvolto il nastro del round olandese e siamo pronti per dare i voti ai piloti e perchè no anche alle situazioni che si sono venute a creare all’interno delle due gare. Dopo il salto tutti i voti, mentre in alto date una sfogliata alle ragazze più belle nel Paddock presenti in Olanda, con ombrelline e grid girls.

    Loris Baz 5: dopo la stratosferica pole di sabato sembrava pronto a spaccare il mondo e vincere in scioltezza le due gare. La pioggia lo ha mandato letteralmente in bambola. SPAESATO

    Sylvain Guintoli 7: il voto è la media tra l’8 di gara-1 e il 6 di gara-2 che doveva essere un 5 per la cappellata del primo giro alla ripartenza. 6 perchè comunque riesce a rimontare e prendere qualche punto mondiale. CALIMERO

    Tom Sykes 7: se non ci fosse stata la bandiera rossa in gara-1 avrebbe preso e passato Guintoli senza problemi, in gara-2 corre di rimessa portando a casa un prezioso 4° posto finale. FURIA

    Davide Giugliano 6,5: meglio in gara-2 dove coglie un bel podio che in gara-1 dove scivola subito al primo giro. Deve lavorare ancora sul lato della foga per evitare di strafare e sdraiarsi per terra. VOLENTEROSO

    Marco Melandri e Chaz Davies 5: voto di coppia per due piloti che non si sono praticamente visti in entrambe le gare. ECTOPLASMI

    Jonathan Rea 9: il pokerissimo di vittorie sulla pista di casa del suo team basta da solo per dirgli…CHAPEAU

    Niccolò Canepa 7: due decimi posti e migliore delle EVO. Unica Ducati nel plotone delle Kawasaki. SOLITARIO

    Kawasaki EVO 4: a cominciare da Salom, tutti messi sull’asse dei formaggini (cit. Guido Meda) da una Panigale. Ad Akashi dovranno pur porsi delle domande…STRACCIATI

    Leon Camier 7: il voto è più alla sua Superpole che alle due gare disputate. Con una moto ufficiale sarebbe sicuramente in SP2. BATTAGLIERO

    Claudio Corti 5,5: bene gara-1, meno bene gara-2 dove è scivolato quando era 9° buttando all’aria un buonissimo risultato. Avrà modo di rifarsi ad Imola. SFORTUNATO

    EBR sv: più danni che altro. In gara-1 May rompe causando la bandiera rossa mentre in gara-2 non partono per evitare altri guai. CALAMITA’

    Menzione speciale per i commissari di gara di Assen inquadrati dalle telecamere internazionali: in due sul rettilineo a spazzare l’acqua con spazzoloni e olio di gomito, altri tre intenti ad asciugare le pozze con la bacinella e lo straccio. Ditemi voi se è ancora possibile…