SBK Assen 2016, Rea: “Un weekend fantastico”

SBK Assen 2016, Rea: “Un weekend fantastico”
da in Assen SBK, Circuiti SBK, GP SBK, Interviste Sbk, Jonathan Rea, Piloti SBK, SBK 2017, SBK Olanda, Tom Sykes
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/11/2016 07:01

    SBK Assen 2016, Gara-2. La gara della domenica è stata una competizione spietata, fatta di sorpassi, lotte e colpi di scena, dovuti anche e soprattutto all’incertezza climatiche, che ha condizionato le scelte dei piloti in pista, prima e durante la gara. Così alla fine è riuscito a spuntarla, come al solito, Jonathan Rea che piazza una doppietta anche qua in Olanda, e ai microfoni dei giornalisti non trattiene l’entusiasmo per un weekend super: “Sono felicissimo del lavoro fatto dalla squadra, siamo rimasti calmi quando l’asfalto ha iniziato ad asciugarsi. Appena mi hanno chiesto cosa volevo ho detto slick. Un weekend andato alla grande“.

    Sykes ha venduto cara la pelle in questo secondo round, anche per rispondere alle critiche del compagno di team dopo Gara-1. Così il numero 66 della Kawasaki ha compiuto una gara orgogliosa, che però lo ha visto terminare solo al secondo posto. Post Gara il pilota in verde ci spiega le sue impressioni: “Ho iniziato con le rain che avevano un ottimo set up, poi la scelta delle intermedie è stato sicuramente un azzardo. C’è stato un problema di comunicazione con il responsabile delle gomme e lo pneumatico dietro non andava tanto bene. Comunque avevo un buon passo e sono riuscito a lottare con Rea“.

    Michael Van Der Mark completa il podio di questa seconda gara, e riscatta la caduta avvenuta durante la sfida del sabato, e regala una piccola gioia ai tifosi di casa. Queste sono le sue parole: “Il terzo posto va bene, soprattutto dopo una gara così difficile e la caduta di ieri. E’ bellissimo salire sul podio qua sul circuito di casa“. In Gara-1 Nicky Hayden aveva portato a casa il primo podio nella classe SBK, stavolta invece le cose sono andate diversamente, ed ha terminato al sesto posto, anche a causa di un certo ritardo nel cambiare le gomme: “Primi giri molto divertenti, ho spinto molto ma poi l’asfalto si è asciugato in fretta. Avrei potuto andare prima ai box, ma quando sei lì e corri è difficile scegliere di rientrare. E’ colpa mia, poteva andare meglio“.

    412

    PIÙ POPOLARI