SBK Australia 2009: Superpole per Spies

Grande prestazione nella prima Superpole della stagione per Max Biaggi e l'Aprilia RSV4

da , il

    E’ del debuttante texano Ben Spies in sella alla Yamaha R1 ufficiale la prima superpole della stagione. Sul circuito di Phillip Island , lo statunitense ha fermato i cronometri a 1’31.069, seguito dalla sorpresa di queste prove ufficiali: Max Biaggi che ottiene un fantastico secondo tempo staccato di poco piu’ di 3 decimi dal leader.

    Se Ben Spies poteva essere considerato uno dei favoriti, per quanto riguarda Max Biaggi il secondo tempo e’ inaspettato e di buon auspicio per la gara di domani. Qualificatosi settimo nella Superpole 1, con gomme da gara, e quinto nella 2^, con il primo treno da qualifica, nella finale ha dato spettacolo ottenendo una prestazione maiuscola. Grande soddisfazione in casa Aprilia con l’altro pilota, Shinya Nakano che ottiene il nono tempo dimostrando che il progetto RSV4 e’ gia’ a buon punto.

    Terzo tempo per il giovane pilota Honda, Jonathan Rea, e quarto per il ceco Jakub Smrz , a dimostrazione che di giovani rampanti in Superbike ce ne sono parecchi. Il pilota Ducati, che ieri aveva terminato in testa la prima giornata di test, con una 1098 clienti, si e’ lasciato dietro tutti gli altri piloti ufficiali di Borgo Panigale, anche l’attesissimo Noriyuki Haga che ha chiuso con il tredicesimo tempo e fuori dalla fase finale della Superpole.

    Male l’altra debuttante del mondiale SBK, la BMW. Per una scelta sbagliata, giudicata troppo conservativa, i piloti della casa bavarese, Troy Corser e Ruben Xaus, sono stati i primi esclusi dalla nuova formula molto avvincente della Superpole: vedremo in gara se riusciranno a portare la casa di Monaco di Baviera ai livelli dei migliori.

    Ecco la lista dei tempi ufficiale:

    1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 1’31.069

    2 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 1’31.402

    3 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1’31.596

    4 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1’31.600

    5 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 1’31.837

    6 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 1’32.112

    7 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 1’32.537

    8 55 Laconi R. (FRA) Ducati 1098 RS 09 1’32.649

    9 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 1’31.843

    10 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 1’31.860

    11 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 1’31.867

    12 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 1’31.881

    13 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 1’31.907

    14 76 Neukirchner M. (GER) Suzuki GSX-R 1000 K9 1’31.916

    15 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1’32.119

    16 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 1’32.719

    17 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1’32.873

    18 44 Rolfo R. (ITA) Honda CBR1000RR 1’32.997

    19 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 1’33.152

    20 33 Hill T. (GBR) Honda CBR1000RR 1’33.363

    21 24 Roberts B. (AUS) Ducati 1098R 1’33.588

    22 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 1’33.709

    23 86 Badovini A. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1’34.174

    24 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1’34.194

    25 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9 1’34.341

    26 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1’34.390

    27 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 1’35.767

    28 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1’36.363