SBK Australia 2014, prove libere: a sorpresa la spunta Alex Lowes davanti a Melandri [Foto]

Miglior tempo per Alex Lowes su Suzuki nelle prove libere di Phillip Island, dove domenica inizia il Mondiale Superbike

da , il

    Parte con una sorpresa il Mondiale 2014 della Superbike: le libere del round australiano di Phillip Island portano infatti il nome di Alex Lowes. Il pilota britannico della Suzuki ha preceduto gli italiani Marco Melandri su Aprilia e Davide Giugliano con la Ducati. Quarto tempo per il campione in carica Tom Sykes in sella alla sua Kawasaki, mentre il vicecampione iridato Eugene Laverty con l’altra Suzuki è sesto a tre decimi e mezzo dal compagno di scuderia. Altro italiano grande protagonista è Niccolò Canepa, 12esimo e miglior tempo tra le EVO.

    1 22 A. LOWES GBR Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 1’31.100

    2 33 M. MELANDRI ITA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1’31.137 +0.037

    3 34 D. GIUGLIANO ITA Ducati Superbike Team Ducati 1199 Panigale R 1’31.205 +0.105

    4 1 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1’31.395 +0.295

    5 65 J. REA GBR PATA Honda World Superbike Honda CBR1000RR 1’31.436 +0.336

    6 58 E. LAVERTY IRL Voltcom Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 1’31.448 +0.348

    7 91 L. HASLAM GBR PATA Honda World Superbike Honda CBR1000RR 1’31.533 +0.433

    8 76 L. BAZ FRA Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1’31.637 +0.537

    9 7 C. DAVIES GBR Ducati Superbike Team Ducati 1199 Panigale R 1’31.757 +0.657

    10 50 S. GUINTOLI FRA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1’31.759 +0.659

    11 24 T. ELIAS ESP Red Devils Roma Aprilia RSV4 Factory 1’32.073 +0.973

    12 59 N. CANEPA ITA Althea Racing Ducati 1199 Panigale R EVO 1’32.340 +1.240

    13 9 F. FORET FRA MAHI Racing Team India Kawasaki ZX-10R EVO 1’32.734 +1.634

    14 44 D. SALOM ESP Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R EVO 1’32.944 +1.844

    15 14 G. ALLERTON AUS BMW Motorrad Italia SBK BMW S1000 RR EVO 1’33.118 +2.018

    16 71 C. CORTI ITA MV Agusta RC-Yakhnich M. MV Agusta F4 RR 1’33.119 +2.019

    17 32 S. MORAIS RSA IRON BRAIN Kawasaki SBK Kawasaki ZX-10R EVO 1’33.635 +2.535

    18 21 A. ANDREOZZI ITA Team Pedercini Kawasaki ZX-10R EVO 1’33.996 +2.896

    19 11 J. GUARNONI FRA MRS Kawasaki Kawasaki ZX-10R EVO 1’34.279 +3.179

    20 99 G. MAY USA Team Hero EBR EBR 1190 RX 1’34.640 +3.540

    21 10 I. TOTH HUN BMW Team Toth BMW S1000 RR 1’35.117 +4.017

    22 12 M. WALTERS AUS Team Pedercini Kawasaki ZX-10R EVO 1’35.810 +4.710

    23 20 A. YATES USA Team Hero EBR EBR 1190 RX 1’36.338 +5.238

    24 56 P. SEBESTYEN HUN BMW Team Toth BMW S1000 RR EVO 1’39.076 +7.976

    E’ di Alex Lowes il miglior tempo assoluto nelle prove libere del venerdì a Phillip Island, dove domenica si romperà il ghiaccio nel Mondiale Superbike. Dopo una sessione mattutina condizionata dalla pioggia e in cui i piloti sono scesi in pista solo nelle battute finali (miglior tempo, si fa per dire, per Jonathan Rea su Honda in 1’37.033 davanti a Sylvain Guintoli con l’Aprilia e alla Bmw Motorrad di Glenn Allerton, sostituto dell’infortunato Sylvain Barrier), il pilota della Suzuki, un solo punto in carriera in Superbike nel 2011 con la Honda prima di “emigrare” nel campionato britannico, ha strappato a sorpresa il miglior crono nel pomeriggio.

    Dietro di lui, bellissima notizia di giornata, due piloti italiani, Marco Melandri in sella all’Aprilia e Davide Giugliano con la Ducati, staccati rispettivamente di 37 e 105 millesimi da Lowes. I nostri due portacolori si sono messi alle spalle il campione del mondo in carica Tom Sykes su Kawasaki e la Honda di Jonathan Rea, mentre l’altra Suzuki, quella di Eugene Laverty, è sesta. Altra piccola soddisfazione per Melandri e Giugliano l’aver staccato, piuttosto nettamente, i rispettivi compagni di scuderia: per il ravennate il distacco dalla seconda Aprilia di Sylvain Guintoli è di quasi sette decimi, mentre il centauro romano della Ducati dà cinque decimi e mezzo a Chaz Davies.

    E non sono finite qui le belle notizie per gli italiani, perché c’è da segnalare anche il 12esimo posto di Niccolò Canepa: il pilota genovese della Ducati è stato infatti il più veloce tra le EVO. Il distacco da Lowes è di oltre un secondo e due decimi, ma tutti gli altri concorrenti in sella alle nuove moto sono dietro. Unico neo per quanto riguarda i nostri portacolori è lo stop imposto dalla direzione di gara a Michel Fabrizio: il romano della Kawasaki EVO è stato infatti dichiarato “unfit” e non prenderà parte al round inaugurale del Mondiale.