SBK Australia 2015, Bayliss: “Rientro? incasinato ma non male” [FOTO]

SBK Australia 2015, Bayliss: “Rientro? incasinato ma non male” [FOTO]
da in Aprilia SBK, Ducati SBK, Interviste Sbk, Leon Haslam, SBK 2017, SBK Australia, Troy Bayliss
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/05/2017 15:20

    Bayliss

    Il Mondiale della Superbike 2015 è iniziato questa notte con le prove lilbere a Phillip Island. Domenica si correranno le due gare stagioni e verranno assegnati i primi punti iridati del nuovo campionato. In queste sessioni sono stati provati diversi settaggi per trovare il giusto grip in vista della Superpole delle gare domenicali. Il più veloce è stato Alex Lowes che si candida come primo grande favorito della nuova stagione. Le Aprilia hanno lavorato bene e sono risultate veloci sia con Leon Haslam che col rookie Jordi Torres. Qualche problemino in più in casa Ducati con il ‘debuttante’ Troy Bayliss chiamato ad un superlavoro dopo essersi ritrovato a bordo della Panigale R nel giro di pochissime ore. Sfogliate le pagine per leggere le interviste ai piloti dei due team italiani dopo il Venerdi di Prove Libere del Gran Premio di Australia 2015.

    Davies: qualcosa da migliorare

    La Ducati, orfana dell’infortunato Davide Giugliano [il pilota ne avrà per almeno 90 giorni], si è presentata a Phillip Island col veterano Troy Bayliss. A 45 anni suonati il suo primo giorno in SBK è stato tra alti e bassi: “Ho completato una ventina di giri quest’oggi per un problema tecnico. Mi spiace perchè avrei girato di più per trovare maggiore confidenza con la Panigale R. Nel complesso non è dispiaciuto guidarla anche se non ho ancora la necessaria fiducia sul posteriore nel massimo della piega. Domani cercheremo di migliorare questo fattore per spingere di più. Nel pomeriggio ho iniziato a sentirmi a mio agio e sono fiducioso per il resto del weekend.”

    Chi ha fatto meglio è stato Chaz Davies che però non è riuscito a fare meglio dell’ottavo crono:La giornata non è andata male. Ho riscontrato qualche problemino qua e la. La moto non curva in modo efficace in un paio di curve strette, ma nel complesso è stabile. Dobbiamo lavorare anche sul grip nell’ultima curva dove si fa fatica a trovarlo. Durante i test in quel tratto riuscito ad andare più forte. Nel complesso è stata comunque una giornata positiva.”

    Aprilia subito veloci

    Dopo la prima giornata le Aprilia hanno dimostrato di poter ancora recitare un ruolo da protagonista nella classe delle derivate. Anche il Responsabile del team Romano Albesiano ha confermato: “Siamo solo all’inizio di una stagione molto lunga. Però siamo partiti col piede giusto e ci da grande fiducia in vista dei prossimi appuntamenti del weekend”. I due piloti hanno lavorato molto sulla messa a punto delle moto non considerando troppo il cronometro. Una grande sorpresa è stato il debuttante Jordi Torres. Lo spagnolo ha dimostrato di aver trovato un buon feeling e si candida per un piazzamento importante:Sono contento dopo questo primo venerdi in SBK. Mi risulta facile imparare, anche se mi rimangono ancora tante cose da migliorare. Questa pista si adatta maggiormente al mio stile di guida e non ho avuto grossi problemi ad affrontarla. Finora i riscontri sono stati positivi e non vedo l’ora delle prossime sessioni del weekend.” Anche Leon Haslam è parso sereno dopo il primo Venerdi: “oggi abbiamo provato diverse configurazioni per trovare il giusto setup in vista della Superpole e delle gare. Sul finale sono scivolato alla curva 10, un piccolo errore ma nulla di grave. Quando l’asfalto è più caldo sembra che l’Aprilia risponda meglio. Questo sarà un vantaggio per le gare di Domenica.”

    634

    PIÙ POPOLARI