SBK Australia 2015, Jonathan Rea: “Felice per la pole” [FOTO]

SBK Australia 2015, Jonathan Rea: “Felice per la pole” [FOTO]
da in Interviste Sbk, Jonathan Rea, Piloti SBK, SBK 2017, SBK Australia
Ultimo aggiornamento: Giovedì 11/05/2017 15:39

    Rea

    Jonathan Rea parte alla grande. Il pilota britannico, nuovo alfiere della Kawasaki, alla sua prima qualifica in sella alla ‘ninja’ non sbaglia e conquista la SuperPole. Rea a fine qualifica è parso molto entusiasta di partire davanti a tutti: “Abbiamo modificato il set-up alla fine ed è stato fondamentale. Felice di partire in pole anche se probabibilmente avrei potuto fare anche meglio a livello cronometrico.” Accanto a lui ci saranno due moto italiane: Chaz Davies con la Ducati partirà secondo mentre Leon Haslam su Aprilia sarà terzo. I due piloti cercheranno di mettere i bastoni tra le ruote al rivale in ‘verde’. Sfogliate le pagine per leggere le interviste ai protagonisti di questa prima entusiasmante Superpole del 2015.

    Rea: ‘potevo migliorare il crono’

    Prima qualifica e prima SuperPole. L’avventura in Kawasaki di Jonathan Rea non poteva iniziare in modo migliore. Per il nordirlandese c’è ora la possibilità anche di conquistare i primi punti iridati se non addirittura la prima vittoria. Ecco cosa pensa Rea a riguardo della sua qualifica: “Nelle ultime prove libere abbiamo lavorato molto per trovare un set-up migliore perchè quello che avevamo non bastava. La moto ha risposto bene e sono riuscito a conquistare la prima posizione in griglia di partenza. Sono quasi certo che avrei anche potuto fare un giro migliore a livello cronometrato ma va bene cosi. Ora mi aspetta la gara dove cercherò di fare il massimo per sfruttare questa SuperPole.”

    A pag. 3 l’intervista a Chaz Davies.

    Davies: 2°? non me lo aspettavo!

    Chaz Davies ha sfiorato la prima pole position della sua carriera in Superbike. Il sogno di partire davanti a tutti si è infranto per soli 26 millesimi. Il pilota della Ducati ha saputo spingere al massimo la sua Ducati Panigale R che si è dimostrata pronta per lottare, almeno sul giro secco, con le altre moto: “Sono molto contento per aver raggiunto la prima fila. Peccato per la bandiera rossa che mi ha bruciato un ottimo tentativo però sono comunque molto soddisfatto per il lavoro svolto. Domani devo cercare di fare due ottime gare per sfruttare questa qualifica al meglio. Abbiamo fatto dei passi avanti notevoli rispetto al stagione passata, ora dobbiamo continuare cosi per stare al passo con i rivali. Ho spremuto il pneumatico da qualifica e il risultato è stato veramente buono.” Il suo compagno di box Troy Bayliss, che sta sostituendo l’infortunato Davide Giugliano, ha chiuso la sua qualifica al 14° posto. Il pilota australiano, 45enne, ha dimostrato di saperci ancora fare con le due ruote e domani punta ad entrare nella Top-ten in gara.

    493

    PIÙ POPOLARI