SBK Australia 2016, Sylvain Guintoli: “Una grande sorpresa”

SBK Australia 2016 - Sylvain Guintoli e Michael Van Der Mark sono stati protagonisti delle sessioni di prove libere a Phillip Island. Queste sono le loro parole.

da , il

    SBK Australia 2016. Nella notte italiana sono andate in scena le prove libere che hanno dato il via ufficiale al mondiale delle moto derivate di serie per questo duemilasedici. Fra i tanti protagonisti uno su tutti è stata Sylvain Guintoli, il campione del titolo del 2014 è riuscito ad essere competitivo in entrambe le manches, ma nella seconda ha fatto davvero un grande tempo con la sua nuova moto, questa Yamaha che davvero ha sorpreso anche lui, data la concorrenza. Insieme al francese un’altra sorpresa positiva è stato l’olandese Michael Van Der Mark, che con la sua Honda è stato molto veloce soprattutto nelle seconda prova, dimostrando di avere anche un buon passo per la gara. Intervistati subito dopo le loro performance i due si sono dimostrati molto soddisfatti.

    Guintoli:”La moto è competitiva”

    Il francese, nuovo alfiere della Yamaha, è raggiante per i risultati ottenuti in queste due tornate di prove libere. Ai microfoni della stampa ha rilasciato queste dichiarazioni in merito alle sue performance:”Penso che per noi sia stata una grande sorpresa, anche se ho detto fin dall’inizio che abbiamo una solida base su cui lavorare. La moto è molto equilibrata e il motore funziona in modo efficiente“. Il campione del mondo 2014 ha inoltre aggiunto:”Sappiamo tutti che la concorrenza è molto forte e per questo motivo è una grande sorpresa. Oggi la R1 l’ho sentita molto bene sul giro veloce, ho avuto davvero un buon feeling. Domani e Domenica però sarà un’altra storia, sarà importante il passo di gara. Mi piace il fatto che abbiamo una forte base di telaio, una moto che gira molto, ma molto bene e soprattutto si sente che vuole andare in curva, specialmente quando la velocità media è elevata, come su questo tracciato“.

    Van Der Mark:”Sono fiducioso per domani”

    Il giovane olandese della Honda ha stupito tutti quanti, si è dimostrato combattivo e coriaceo, ma soprattutto ha sfoggiato un bel passo di gara e un ottimo tempo sul giro, il secondo migliore della seconda sessione di prove libere. Queste sono le sue parole a seguito della sua ottima performance:”Abbiamo iniziato molto bene questa mattina e sono stato in grado di arrivare a buoni giri in poco tempo. Questo pomeriggio abbiamo provato una gomma diversa, sono andato in pista e abbiamo fatto un lungo periodo sfruttando questa mescola. Tutto ciò non era previsto, ma si è rivelato essere ottimo. Alla fine sono molto contento del secondo posto, ci siamo qualificati direttamente alla Superpole 2 e sono davvero fiducioso per domani“.