SBK Australia 2017, Chaz Davies: “Sul passo di gara dobbiamo migliorare ancora qualcosa”

SBK Australia 2017, Chaz Davies: “Sul passo di gara dobbiamo migliorare ancora qualcosa”

    SBK Australia 2017, prove libere. La stagione è ufficialmente iniziata e il vero mattatore delle due sessioni di prove libere è stato certamente Chaz Davies, che ha chiuso al comando in entrambe le occasioni. Il pilota gallese della Ducati è sembrato in palla, anche se come lui stesso ha ammesso, Phillip Island non è proprio una pista ideale per la moto italiana e sul passo gara si deve fare di più. Queste le parole del numero 7: “Come primo giorno non c’è male. Sono molto contento del tempo siglato al mattino. Forse, senza lasciare un paio di decimi nell’ultimo settore, avremmo potuto addirittura abbattere il muro di 1’30, mentre sul passo di gara ci resta ancora qualcosa da migliorare. Abbiamo adottato un approccio metodico in questi giorni, come del resto durante tutto l’inverno, migliorando passo dopo passo, senza stravolgere il nostro assetto di base. Questa pista è un po’ più difficile per noi, abbiamo dovuto fare qualche aggiustamento in più, ma siamo riusciti ad essere progressivamente più competitivi. Molti continuano a menzionare la nostra striscia aperta di vittorie, ma prenderemo la gara come viene. Se ci sarà la possibilità, proveremo a vincere. Altrimenti puntiamo a portare a casa più punti possibili. La costanza di risultati è fondamentale“.

    Rea si accontenta del secondo tempo, anche se parliamo solamente di prove libere. Il pilota Kawasaki è apparso soddisfatto di quanto ottenuto fino a questo momento, anche perché ha incontrato qualche ostacolo climatico e di tensione da primo giorno di scuola. Queste le sue dichiarazioni: “È stata una giornata positiva. Avevo un po’ di eccitazione nervosa e il vento ha inciso. Abbiamo dovuto cercare di capire le differenze delle nuove gomme Pirelli rispetto ai test e sabato mattina avremo tempo di lavorare ancora su alcune piccole cose, per rendere la moto un po’ più confortevole. In generale comunque ho un buon feeling con la moto e non vedo l’ora di gareggiare“. Marco Melandri è al rientro nella categoria e siederà sulla prestigiosa sella della Ducati per questa stagione 2017. Il suo approccio è stato positivo durante le prove libere, andando comunque meglio in quelle del pomeriggio. Il pilota ravennate ha qualche perplessità circa la sua possibilità di poter essere competitivo sulla lunga distanza. Queste le sue parole: “Le condizioni erano un po’ ostiche perché c’era molto vento ed abbiamo dovuto riprendere fiducia gradualmente. Nel pomeriggio invece ho ritrovato le giuste sensazioni ed un buon bilanciamento. Ho fatto molti giri con la stessa gomma, ma non consecutivi, quindi ancora non so se siamo in grado di essere costanti come Davies e Rea sulla lunga distanza. Comunque abbiamo provato diverse opzioni di mescole per capire quale sia la scelta più ideale per la gara di domani, raccogliendo indicazioni preziose. La Superpole sarà molto importante, dopodiché vedremo che strategia adottare in gara. Non ho un obiettivo preciso in testa, voglio divertirmi ed il resto verrà da sé“.

    514

    PIÙ POPOLARI