SBK Australia, secondo round

da , il

    SBK

    Il secondo round di questo fantastico Mondiale SBK ha pienamente confermato le mie previsioni.

    Infatti Bayliss, Corser e Toseland sono piu che mai in corsa per il Titolo.

    Bayliss ha dominato il week end, ma gli altri due sono piu che mai al vertice, con Corser che ha piazzato un altra vittoria e può recriminare per la sfortuna di Gara 2: avesse finito la gara, oggi sarebbe in testa al Mondiale!

    Anche Bayliss potrebbe ritenersi sfortunato per Gara 1, ampiamente dominata per due terzi, rma ritengo invece che debba incolpare non la malasorte, bensì il suo team per il mal calcolato consumo delle gomme causato dalla tremenda coppia della 999 ufficiale! Comunque, un Gp fantastico per Bayliss, da dimenticare invece per il compagno di squadra Lanzi.

    Il secondo Troy ha approfittato della debacle di Bayliss in Gara 1 andando a cogliere la seconda vittoria parziale in appena due Gp.

    Peccato che in Gara 2 non abbia raccolto punti: in questo campionato equilibratissimo anche una sola battuta a vuoto potrebbe avere esiti fatali per la vittoria finale, come più volte è successo nei campionati SBK, però la strada da percorrere è ancora tantissima, e Corser resta sempre il mio favorito. I bilanci li faremo solo alla fine.

    Toseland è sempre lì, con un terzo ed un secondo posto il positivissimo James è già in testa al modiale ad appena un punto da Bayliss. Come avevo predetto, Toseland sarà un osso durissimo quest’anno proprio a causa della sua regolarità, tanto più che la sua CBR 1000 RR Ten Kate appare sempre piu competitiva.

    E veniamo ora alla vera rivelazione di Phillip Island: il vecchio leone Alex Barros!

    Avevo detto che Alex si sarebbe adattato presto alla SBK, ed ecco che il brasiliano ripaga la mia fiducia piazzando due gare fantastiche in Australia, assecondato in pieno dalla sua Honda Klaffi, un secondo ed un terzo posto che la dicono lunga sulle sue reali possibilità ai fini della classifica finale in Campionato. Alex non vincerà il Mondiale, ma finirà di sicuro almeno nei primi 4 (ed infatti è già quarto in classifica) dopo i due Troy e Toseland……e già ci si potrebbe domandare, cosa potrebbe fare Barros in sella alla meglio preparata Honda Ten Kate?

    Gli exploits del veterano della MotoGp fanno rimpiangere ancora di più, se possibile, la malaugurata assenza di Max Biaggi in questo incredibile Mondiale SBK, perchè di sicuro Max saprebbe fare anche meglio di Alex……La FGSport dovrebbe fare di tutto (ed io sono ultraconvinto che già lo stia facendo) per rendere possibile il debutto di Biaggi a Monza!

    Haga con due regolari 4° posti non ha demeritato in questo secondo round, ma non ha neppure brillato. Ha comunque fatto meglio del suo team mate Pitt, che però lo precede in classifica. Le Yamaha non sono apparse così competitive come in Qatar, dove erano velocissime, vedremo come andranno nei prossimi Gp.

    Rolfo è stato favoloso in Australia (anche qui come avevo previsto!) su una 999 Caracchi sempre più sorprendente: con un 5° ed un 7° posto Roberto è gia settimo in campionato……mentre ottavo si piazza Fabrizio, non così brillante come in Qatar ma pur sempre a punti nelle due prove australiane.

    Ruben Xaus è stato una altra rivelazione di Phillip Island, già nel primo Gp aveva fatto vedere segni di risveglio, qui in Australia è andato ancora meglio e promette di continuare: è nono in classifica, dopo il nostro Fabrizio. Al decimo posto, e primo dei piloti Kawasaki, appare Fonsi Nieto, anche lui in buona ripresa a Phillip Island con un 8° ed un 9° posto nelle due prove.

    Arrivederci il 23 Aprile a Valencia per la terza puntata di questo sempre più strepitoso mondiale SBK!