SBK Donington 2014, Melandri pronto al decollo: “pista ideale per me e l’Aprilia”

Marco Melandri è pronto per vivere da protagonista il quinto Round del Mondiale 2014 a Donington

da , il

    Marco Melandri SBK Donington 2014

    Marco Melandri è pronto per vivere da protagonista il quinto Round del Mondiale 2014 a Donington. “E’ una pista che mi piace molto, che si adatta perfettamente al mio stile di guida e alla mia Aprilia” dice il pilota ravennate che vuole riscattare la doppia deludente gara di Imola. Pronti a dare battaglia davanti al pubblico di casa anche i duellanti per il Mondiale, Rea e Sykes. Ma vediamo dopo il salto le parole del pilota ravennate dell’Aprilia.

    Marco Melandri è pronto a far decollare finalmente la sua stagione in sella all’Aprilia, dopo un avvio ricco di difficoltà nel trovare feeling con la moto e nel sopportare un compagno di scuderia, Sylvain Guintoli, costantemente più veloce. “Donington è una pista che mi piace molto e si adatta bene al mio stile di guida. Sono certo che le caratteristiche del circuito inglese si adatteranno alla mia RSV4 molto meglio di quanto avvenuto a Imola. Voglio fare due belle gare e riscattarmi da un periodo che è stato decisamente al di sotto di quelle che sono le mie potenzialità e spero che nel fine settimane il meteo ci supporti”.

    Due vittorie e due podi fin qui e terzo posto in classifica generale per Sylvain Guintoli e il francese è pronto a sferrare l’attacco al duo britannico Rea-Sykes. “Non vedo l’ora di correre a Donington, anche perché vivo a soli 30 minuti dal circuito e la posso quindi definire la mia gara di casa. E’ una pista sulla quale mi piace guidare, lo scorso anno qui ho ottenuto due buoni risultati. Sono pronto per la battaglia”.

    rea donington

    Jonathan Rea vuole invece difendere il primato in classifica generale conquistato grazie agli ultimi tre successi di fila, due a Imola e uno ad Assen. Ora il nordirlandese della Honda ha 4 punti di vantaggio su Tom Sykes. “Donington è la pista dove ho cominciato a correre, era il 2003 ed ebbi la possibilità di provare la Honda 125 grazie ad un concorso. La Honda è cresciuta molto nelle ultime gare, anche se ci resta ancora un po’ da fare per poter stare con continuità nel gruppo di vertice. La messa a punto della CBR adesso è più raffinata, prima c’era potenziale, ma riuscivamo a tirarlo fuori raramente. Adesso la squadra sta facendo un lavoro fantastico e il pacchetto sta diventando completo. Mi sto divertendo molto e sono fiducioso anche per Donington“.

    Gara di casa anche per il campione del mondo in carica Tom Sykes che lo scorso anno a Donington con la sua Kawasaki centrò una fantastica doppietta e quest’anno punta al bis e a tornare sul gradino più alto del podio dopo quattro gare a secco. “Donington è un circuito fantastico e la doppietta dello scorso anno lo ha reso ancora più speciale. L’atmosfera è imbattibile e noi dovremmo essere a posto per questa pista. C’è solo un round britannico quest’anno, ma devo dire che Donington è il circuito perfetto per le moto e anche per gli spettatori. Dobbiamo trarre il massimo da questo weekend”.