SBK Donington 2015, Giugliano: “La pista mi piace e mi sento meglio” [FOTO]

Le parole dei piloti in vista del weekend

da , il

    Giugliano

    A Donington Park si correrà il sesto Round della stagione di SBK 2015. C’è grande attesa per scoprire cosa accadrà sullo storico tracciato inglese sede di leggendari Gran Premi. Finora il pilota da battere è stato Jonathan Rea a bordo della Kawasaki. Il britannico vorrà vincere per regalare l’ennesima gioia davanti al proprio pubblico. Ad inseguire Rea ci sarà sicuramente Davide Giugliano. Il pilota della Ducati, fuori dalla lotta al titolo dopo aver saltato i primi 5 Round, è rientrato in gara dal Gran Premio di Imola trovando subito il podio in Gara-1. Il pilota italiano ha lavorato duramente in questi giorni per migliorare la propria condizione fisica. Anche Leon Haslam, dell’Aprilia, è voglioso di accorciare il gap dalla vetta dopo il misero bottino di punti conquistati ad Imola. Sfogliate le pagine per leggere le interviste dei piloti di Kawasaki, Ducati e Aprilia.

    Giugliano: “lavorato duro”

    Davide Giugliano è fiducioso in vista del Gran Premio di Donington: “Questa è una pista che mi piace e dove l’anno scorso abbiamo fatto bene (pole position e un quarto posto). Purtroppo attualmente la mia condizione non è ancora tra le migliori ma ho lavorato duramente per cercare di essere pronto alla fatica. Ad Imola, sopratutto in Gara-2 ho sofferto. Sono passati pochi giorni dal GP di Imola e non abbiamo potuto fare miracoli, ma siamo certi di aver lavorato nel verso giusto per alzare e migliorare la condizione.” Un Giugliano dunque pronto a battagliare ma conscio di non aver i mezzi atletici per resistere ad uno sforzo evidente. Donington sarà dunque importante per testare la propria forma fisica in vista del proseguo della stagione.

    Se l’obiettivo di Giugliano sarà quello di mettersi alla prova, non sarà di certo uguale per Jonathan Rea. Il pilota della Kawasaki è stato il grande mattatore di questa prima parte di stagione con 8 vittorie e 2 secondi posti in 10 gare complessive. Nessun pilota sta riuscendo a tenere il suo passo: “Abbiamo trovato la giusta alchimia nel rapporto di lavoro tra me, il mio capo meccanico e il resto della squadra. Sono contento ma non abbiamo ancora fatto nulla e dobbiamo continuare con questo ritmo. Spero di essere molto forte e lottare per la vittoria a Donington Park. Ci saranno molti miei tifosi e vorrei regalare loro una gioia”.

    Per un Rea che corre a vele spiegate in campionato c’è un Leon Haslam in difficoltà che cercherà riscatto nel GP di casa: “Abbiamo perso terreno ad Imola. Qui è la mia gara di casa e l’unica possibilità di correre davanti ai miei fans. Voglio fare un grande weekend per loro e per la mia classifica. La pista la conosco molto bene e penso che possa adattarsi alla mia Aprilia. Tutto il team sta lavorando per migliorare la moto e avvicinarla a quella della concorrenza. Porteremo delle novità in Inghilterra e sono davvero curioso di testarle”.