SBK Donington 2016, Sykes: “Un weekend fantastico”

SBK Donington 2016, Gara-2 - Abbiamo raccolto le parole di Giugliano, Sykes, Savadori e Davies dopo la seconda gara del GP d'Inghilterra.

da , il

    SBK Donington 2016, Gara-2. Partiamo da chi è uscito dalla Gara-2 di Donington Park con il muso lungo, perché il settimo posto conquistato, non è esattamente quanto ci si potrebbe aspettare da uno che in Gara-1 aveva dato spettacolo, lottando per la vittoria. Stiamo parlando di Davide Giugliano, che ha ammesso di aver avuto qualche problema con la sua moto: “Io sto bene fisicamente, è la moto che aveva dei problemi“. Umore opposto per il mattatore del Gran Premio d’Inghilterra, che con questa doppietta si regala un gran rientro nella lotta per il titolo mondiale, Tom Sykes: “E’ stato un weekend fantastico, davvero perfetto. La gara non è stata perfetta, come invece lo erano stati warm up e prove libere. Abbiamo comunque fatto il nostro meglio, ma manca ancora qualcosina. Grazie a Kawasaki e a tutta la squadra, continueremo a lavorare e fare ancora quel pochino che manca. C’è stato un bel progresso nell’ultimo tempo“.

    Le parole di Savadori e Davies

    Lorenzo Savadori è raggiante dopo il quarto posto ottenuto su questo storico circuito, specialmente perché l’inizio del weekend non prometteva così bene, e che invece si è rivelato di festa: “Sono soddisfatto, soprattutto perché andavo veramente molto forte. Ho provato a prendere Chaz Davies, c’era un podio in palio, c’era da rischiare troppo e vanificare tutto il lavoro fatto, quindi ci ho provato ma sono molto soddisfatto di come ha lavorato il team, di come ha lavorato Aprilia. Siamo partiti questo weekend che non eravamo fortissimi, ma non ci siamo persi d’animo e abbiamo fatto due ottime gare. A Misano cercheremo di farci trovare pronti“.

    Il podio di giornata è stato completato da Rea e da Chaz Davies. Proprio quest’ultimo si dichiara soddisfatto, anche perché la concorrenza quest’oggi era stata davvero agguerrita: “Dopo ieri, che è stato un disastro, era necessario fare meglio e sono contento della terza posizione. Non è stata una gara troppo facile, ho avuto qualche problema, però questa è un risultato buono in un momento difficile. Un podio in casa mia è un buon raccolto“.