Sbk Donington: scintille tra Ruben Xaus e Max Biaggi

nella gara 1 di Donington Park valevole per il campionato mondiale Superbike volano paroloni tra lo spagnolo Ruben Xaus e l'italiano Max Biaggi accusato di essere mafioso come tutti gli italiani

da , il

    Domenica si e’ svolto l’undicesimo appuntamento del campionato Superbike a Donington Park, con le due gare vinte rispettivamente dall’immenso Troy Bayliss e dalla promessa del motociclismo giapponese Ryuichi Kiyonari in sella alla sua Honda CBR. Fin qui tutto normale se non fosse per un litigio con insulti tra il nostro Max Biaggi e lo spagnolo Ruben Xaus.

    Tutto e’ successo durante la rocambolesca gara 1 dove ci sono state cadute a non finire e ben due sospensioni: una per l’olio lasciato in pista dalla Yamaha di Noriyuki Haga e una per la pioggia. Ruben Xaus sarebbe arrivato terzo, ma e’ caduto praticamente a gara finita, cioe’ dopo l’esposizione della seconda bandiera rossa per la pioggia e non è stato classificato dai giudici. Quando hanno comunicato la decisione della giuria lo spagnolo e’ andato fuori di testa prendendosela con Max Biaggi, che grazie alla squalifica, e’ salito sul gradino piu’ basso del podio.

    Ruben Xaus ha dimostrato di non amare molto l’Italia e in particolare i residenti della capitale. Max Biaggi ha cosi’ commentato l’accaduto: “mi ha insultato, mi ha detto italiani mafiosì e romano di m….. Ma io non c’entravo nulla con la decisione. Poi si è venuto a scusare, ma io avrei comunque evitato“.

    Ormai e’ consuetudine prendersela con Max Biaggi, ma stavolta il centauro romano non c’entra proprio niente e queste uscite il caro Xaus potrebbe prorpio risparmiarsele. Se non altro perche’ tra due settimane c’e’ la gara di Vallelunga e li’ di quelli che il pilota spagnolo chiama “romani di m….” ce ne saranno parecchi, giustamente non felici di farsi insultare da un pilota famoso piu’ per le tute che ha consumato per le cadute, che per i risultati in tutte le categorie in cui a gareggiato.