SBK Germania 2016, Rea: “E’ importante essere concentrati in questo finale di stagione”

SBK Germania 2016 - Le parole di Jonathan Rea sulla sfida del Lausitzring, GP di Germania 2016.

da , il

    SBK Germania 2016. Potrebbe essere uno dei grandi delusi da questa prima sessione di prove libere dal circuito del Lausitzring, in Germania. Stiamo parlando di Jonathan Rea, campione del mondo 2015, e attuale leader della classifica generale. Il pilota Kawasaki ha chiuso le FP2 con l’undicesimo tempo, cosa che lo ha escluso dalla partecipazione diretta alla Superpole 2 di sabato. Le vacanza forse hanno tolto un po’ di concentrazione ad un pilota che sembrava quasi invincibile, sempre preciso e concreto nell’arrivare a vincere questo mondiale. Anche le sue dichiarazione fanno pensare che le lunghe vacanze siano state uno svantaggio per lui, ma l’ultima parola non è ancora detta.

    Durante quest’estate il campione nordirlandese ha provato a conoscere privatamente questo circuito inedito, in preparazione di questo rientro di settembre in terra tedesca. Ecco le sue parole: “Ho guidato al Lausitzring di recente per conto mio su una moto stradale, la Ninja ZX-10R”, ha detto Rea. “E ‘stato bello avere un po’ di tempo in pista, una nuova pista per me. Alcuni dei nostri avversari hanno già provato il circuito, così ho dovuto farlo anch’io ed è stato importante“. La pausa è stata lunga per Rea, e forse questo ha fatto scemare un po’ delle sicurezze: “E’ stata una tale lunga pausa estiva. Per un paio di settimane mi sono divertito stando solamente a casa, e dopo ho notato che verso le mie condizioni fisiche stavano calando verso il basso per essere in condizione ideale per le ultime gare. Ho davvero compiuto qualche sforzo in in palestra, in sella alle motocross e alla mia bicicletta. Gli ultimi quattro round del mondiale sono un momento importante e avvengono in rapida successione. È importante essere affilati come rasoi per ottenere la migliore possibilità di vincere fino alla fine del mondiale“.

    Il suo obiettivo è quello di un ritorno sul podio, essendo finito sudi esso in ogni gara che ha visto la bandiera a scacchi nel 2016, cosa che sarebbe utile per ricostruire il suo vantaggio in classifica. Le parole conclusive: “Il mio obiettivo ora è quello di aumentare il distacco in testa alla classifica“, ha detto. “Personalmente, sto guardando le ultime quattro gare come un pericolo, perché sta per andare via molto velocemente“.