SBK Germania 2017, Davies: “Grande vittoria al Lausitzring, una pista difficile e tecnica”

Davies vince una splendida gara-1 davanti a Rea e Sykes. Melandri appena fuori dal podio. Le parole dei protagonisti.

da , il

    SBK Germania 2017. Chaz Davies</strong> è tornato alla vittoria, un successo importante, specialmente per il morale. Il pilota gallese della Ducati ha tirato fuori gli artigli ancora una volta, vincendo a modo suo. Presa la testa della corsa dopo un duello con Sykes non ha più mollato il primo posto: “La moto adesso è perfetta per la gara, in qualifica invece siamo più in difficoltà. Quando però la gara comincia la passione e la concentrazione prendono il sopravvento e non penso più alla moto. L’importante è vincere le gare. Alla fine sono molto contento perché vincere al Lausitizring non è facile, una pista difficile e tecnica. Vorrei ringraziare tutta la squadra che ha lavorato duro anche in agosto, tempo di vacanza“. Davies recupera un po’ di svantaggio in classifica su Rea.

    Jonathan Rea si è accontentato di un secondo posto: “Oggi sembrava di essere al circuito di motocross di Mantova per via di tutte le buche. Non avevo fatto un grande lavoro durante le prove, almeno non come quello di Tom Sykes, ma ho dato il 100% in gara per poter vincere e stare davanti. Alla fine avevo meno grip di Chaz Davies e non sono potuto andare veramente all’attacco. Per domani bisogna vedere i dati per continuare ad usare o meno la gomma morbida vista oggi“.

    Marco Melandri è arrivato quarto alla fine, soffrendo non poco anche a causa di una gomma decisamente messa male: “Nei primi due o tre giri ho provato a stare davanti coi migliori, ma ero in difficoltà specialmente a stare a gas aperto sulle buche. La moto è sempre molto nervosa e anche nel rettilineo faticavo tanto. Ho rischiato di cadere spesso col davanti, quindi non ho potuto fare altro che mollare un po’. Adesso vediamo di migliorare per domani“.

    Tom Sykes, terzo al traguardo nel giorno del suo trentaduesimo compleanno: “Non so se la gomma morbida sia stata una scelta sbagliata, io ho avuto un problema uscendo da qualche curva. Io comunque perdevo tempo perché Rea alla curva 1 andava sul verde, una cosa non consentita e lì qualcosa perdevo“.