SBK Imola 2015: Sofuoglu trionfa in Supersport col figlio in coma

Kenan Sofuoglu ha vinto il GP di Imola della Supersport 2015 seppur suo figlio neonato sia in coma ed in condizioni fisiche critiche. Ecco i motivi della sua scelta.

da , il

    La storia di Kenan Sofuoglu ha dell’incredibile. Il campione delle Supersport ha deciso di gareggiare nel Gran Premio di Imola seppur suo figlio, di appena sette settimane, sia in coma e ricoverato all’ospedale di Istanbul. Il piccolo Hamza è stato operato alla testa per un’ischemia e attualmente è in condizioni fisiche critiche. La Kawasaki aveva deciso di rinunciare al proprio pilota in vista del weekend italiano ma Sofuoglu ha deciso lo stesso di gareggiare e successivamente vincere il Gran Premio. A fine gara il pilota turco è scoppiato in lacrime davanti alle telecamere spiegando il suo disappunto per ciò che è successo al giovane bambino. Girate la pagina per leggere le motivazioni che hanno spinto il pilota a gareggiare seppur fosse in permesso.

    Sofuoglu: Una vittoria triste

    Una vittoria triste. Kenan Sofuoglu ricorderà cosi la sua 30^vittoria in carriera. Il pilota ha vinto di rimonta sul francese Jules Cluzel della MV Agusta. Ecco le parole del turco nel post gara: “Dovrei essere felice per il successo ma oggi non riesco a festeggiare- ha detto in lacrime il pilota della Kawasaki- All’inizio avevo deciso di non gareggiare perchè mi sembrava più giusto stare vicino a mio figlio ma poi ho visto come sta lottando per la vita e ho deciso, di comune accordo con mia moglie e la mia famiglia, di venire ad Imola per la gara. Hamza non sta mollando e io non dovevo mollare. Ho tenuto il cellulare acceso 24 ore su 24 per aver aggiornamenti costanti su mio figlio. Ringrazio tutti quelli che mi sono stati vicini qui a Imola e ho sentito forte l’affetto di tutti i fans e addetti ai lavori. Spero che tutto finisca per il meglio anche se bisognerà aspettare. A Istanbul i medici stanno cercando di fare il possibile, ringrazio tanto anche loro per quello che stanno facendo per Hamza”.

    La notizia della scelta di gareggiare ad Imola ha diviso l’opinione pubblica. Molti hanno subito criticato questa scelta di gareggiare mentre il figlio sta lottando per la sopravvivenza mentre altri hanno apprezzato il gesto di presentarsi ad Imola. Noi ci asteniamo dal giudicare moralmente la sua scelta ma auguriamo al piccolo Hamza Sofuoglu di riuscire a vincere la sua corsa come ha fatto papà Kenan ad Imola.