SBK Istanbul 2013, la Gara-1: Laverty vince, Sykes rafforza la prima posizione in Campionato [FOTO]

Il LIVE! della Gara-1 della SBK all'Istanbul Otodrom, in Turchia

da , il

    Tutti sulla linea! Si comincia con l’Undicesimo Round del Mondiale SBK, la Gara 1 a Istanbul, in Turchia, prende il via! Scatta davanti a tutti Tom Sykes, seguito da Guintoli, sia in griglia che nel mondiale, con Laverty direttamente attaccato alla coda. Sembra proprio che le Aprilia abbiano un buon vantaggio su questa pista, lo dimostra Tony Elias e la sua ottima posizione in griglia. E dopo spallate, derapate e ondeggiamenti è Laverty a spuntarla su tutti, seguito da Melandri e Sykes, entrambi con parecchio spinning in chiusura di gara. Il resto lo leggete qui sotto.

    Istanbul Park – FIM Superbike World Championship – Race 1

    1. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 34’57.650

    2. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 34’59.659

    3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 35’01.082

    4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 35’01.569

    5. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 35’13.480

    6. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 35’13.595

    7. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 35’14.571

    8. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 35’19.141

    9. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 35’37.836

    10. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 35’37.868

    11. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 35’39.350

    12. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 36’37.199

    13. Tolga Uprak (CMS-Eypbike Racing Team) Kawasaki ZX-10R 35’40.142

    14. Yunus Ercelik (Sampiyon 169 Team) BMW S1000 RR 36’19.417

    RT. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 19’45.482

    RT. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 18’07.045

    Bandiera a scacchi! Negli ultimi giri la Bagarre si è sprecata, tra Elias e Giugliano, ma soprattutto nelle prime posizioni. La gara finisce con Laverty in testa, seguito da Melandri che riesce a sorpassare Sykes, che verso la fine ha avuto il suo bel daffare a tenere dietro Guintoli. La classifica finale qui sopra

    Quattordicesimo giro e soprapsso di Laverty su Sykes! Non perde tempo Melandri, che vuole riprendere punti su Sykes e sorpassa Guintoli. La situazione attuale è Laverty-Sykes-Melandri-Guintoli, con Toni Elias che ha staccato i suoi inseguitori e macina decimi su decimi ai primi.

    Al Decimo giro il gruppo dei primi tre si è ricompattato, con Sykes che comincia ad avere un paio di problemi con la gomma posteriore, che inizia a deteriorarsi. Melandri spinge forte per rientrare nella lotta per il podio, mentre Cluzel si è spinto fino alla quinta posizione, sorpassando sia Davies sia Giugliano. Giugliano che riesce a mettersi dietro anche il pilota BMW, portandosi a ridosso della Top 5. In tutto questo rottura del motore per Badovini, la Ducati da forfeit in Turchia

    Al quinto giro Laverty riesce a ricongiungersi a Sykes, che fino ad ora stava spingendo fortissimo (intorno al 56) mentre subisce un pò più di distacco Guintoli, con Melandri al palo in quarta posizione. Elias supera Davies per la quinta posizione e Cluzel è riuscito a mettersi dietro Giugliano per la sesta. Gran bagarre, la Ducati di Badovini è in tredicesima posizione davanti alle Wild Card

    Ore 10:00 PARTENZA! Tom Sykes iniza a spingere sotto un vento a dir poco fastidioso, con Giugliano che sgomita in quinta posizione a panino tra le due BMW. Dietro la Kawa le due Aprilia ufficiali, con Eugene davanti a Sylvain, la bagarre oggi si vende al chilo!