SBK Istanbul 2013 Superpole: Tom Sykes colpisce ancora! [FOTO]

La Superpole della SBK in Turchia, all'Istanbul Otodrom, LIVE! su Derapate

da , il

    Siamo pronti! La SBK accende nuovamente i motori per la Superpole qui in Turchia, e sono tutti sul piede di guerra. Ci sarà solamente la Ducati di Badovini a difendere i colori della casa di Borgo Panigale, e non nella giornata di oggi, mentre il bollettino di guerra di questo weekend diventa abbastanza corposo. Tanti gli infortunati, non ci saranno nemmeno 20 moto alla partenza ma questo non precluderà lo spettacolo della Superbike. Cosa che dimostra Tom Sykes, che con un giro tutto di traverso si porta a casa l’ennesimo orologio della Tissot, beffando Guintoli di un soffio. Un paio di problemi per Melandri, che parte dalla terza fila. Il resto? Lo leggete qui sotto

    Istanbul Park – FIM Superbike World Championship – Superpole 3

    1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’54.872

    2. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’54.894

    3. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1’55.073

    4. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’55.340

    5. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1’55.546

    6. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’55.614

    7. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’56.402

    8. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’56.416

    9. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’56.463

    10. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’57.001

    11. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’57.329

    12. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’57.371

    13. Tolga Uprak (CMS-Eypbike Racing Team) Kawasaki ZX-10R 2’02.469

    14. Yunus Ercelik (Sampiyon 169 Team) BMW S1000 RR 2’04.070

    15. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 2’39.610

    ORE 13:50 Bandiera a scacchi! The Grinner colpisce ancora, Pole Position egregiamente guadagnata con Guintoli secondo per 22 millesimi. Giugliano chiude la prima fila, seguito in ordine da Laverty, Elias, Cluzel, Melandri, Davies e Haslam. La classifica finale qui sopra

    ORE 13:45 quattro minuti alla fine, comanda Sykes i 54’872, seguito da Giugliano, Guintoli, Elias e Cluzel. Melandri e Davies non hanno ancora un giro valido, sono entrambe appena usciti dai box dopo delle regolazioni.

    ORE 13:36 Bandiera Verde 3! Sykes davanti a tutti a fare da traino, con Toni Elias che sembra si sia scordato che è ancora solo la Superpole, questi fanno traversi assurdi. Giugliano segue leggermente staccato attendiamo i tempi

    ORE 13:33 Bandiera a scacchi 2! Un minuto di panico per Elias, tra sbacchettate al limite del cordolo e un Aitchinson che cercava di strappargli l’ultima posizione valida per la Superpole 3. Fuori restano Fabrizio, Sandi e l’Australiano. Adesso si comincia a fare sul serio

    ORE 13:20 Bandiera Verde 2! Via di galoppo, tutti i piloti battagliano per prendersi un posto nell’ultimo turno di Superpole. Al momento comanda Laverty in un gran 1’54.967, seguito da Sykes, Guintoli, Cluzel e Elias. Fuori per ora Sandi, Melandri e Fabrizio

    ORE 13:16 Bandiera a scacchi! Lo vedo ogni volta ma non riesco davvero ad accettarlo. E’ troppo forte “The Grinner”, senza conoscere la pista stampa un 1’55.768 che lo porta in cima alla classifica, lasciando Guintoli e Melandri con un palmo di naso.

    ORE 13:10 cinque minuti alla fine del primo turno, scivolata per Melandri che riesce in questo momento per cercare un giro lanciato e tenersi dentro la Superpole, dedicando alla telecamera una Derapata di calibro. Comanda Guintoli seguito da Laverty e Giugliano, a quanto pare le Aprilia trottano parecchio qui in Turchia. Quarto Sykes, che paga l’inesperienza sul tracciato, ottimi Cluzel ed Elias, in quinta e sesta posizione.

    ORE 13:00 Bandiera Verde! Toni Elias davanti a guidare il plotone, seguito da Laverty e Cluzel. Primo giro praticamente da ricognizione, vediamo cosa succede