SBK Italia: Vincono Fabrizio e Spies

Nel Gran Premio di Superbike di Monza nella gara 1 ha vinto uno strepitoso Michel Fabrizio, mentre in gara 2 ecco tornare sul primo gradino del podio Ben Spies

da , il

    Il pronostico della corsa brianzola della Superbike prevedeva spettacolo. E spettacolo e’ stato con due gare combattutissime con colpi di scena a non finire, doppie partenze e squalifiche a fine gara. Alla fine le vittorie sono andate in gara 1 al romano Michel Fabrizio e in gara 2 al funambolo statunitense della Yamaha, Ben Spies.

    In particolare e’ stata gara 1 a sorprendere i tifosi: si parte subito con un brutto incidente che vede protagonisti numerosi piloti e in particolare il tedesco della Suzuki Max Neukirchner e l’australiano Brandon Roberts che hanno riportato la frattura del femore e li costringera’ ad un lungo recupero. Bandiera rossa e partenza tutta da rifare. Si riparte e il proverbiale equilibrio delle gare di Monza si conferma anche questa volta: i tre protagonisti sono la coppia di piloti Ducati del team ufficiale, Noriyuki Haga e Michel Fabrizio e uno strepitoso Ben Spies. Proprio l’americano in sella alla R1 dopo una lotta all’ultimo sangue nei giri finali sembrerebbe avere la meglio, ma alla parabolica dell’ultimo giro la sua moto rallenta di colpo, probabilmente a causa dell’esaurimento del carburante, e lascia la vittoria ad un agguerritissimo Fabrizio che era riuscito a tenersi dietro un Haga con il coltello tra i denti. Lo sfortunatissimo stop di Spies regalerebbe il gradino piu’ basso del podio all’Aprilia di Max Biaggi se non fosse declassato di 20 secondi al traguardo per aver tagliato una chicane in gara, cosi’ un terzo posto si e’ trasformato in un undicesimo con il giapponese della Honda Kiyonari sul podio.

    In gara 2 il protagonista negativo della manche precedente, Ben Spies, si riprende lo scettro dominando tutta la gara con un Michel Fabrizio che si piazza al secondo posto pero’ senza mai impensierire il centauro della Yamaha. Terzo posto anche in questa manche per la Honda di Kiyonari che ottiene a Monza un buonissimo risultato. Ma anche in gara 2 il diavolo a voluto mettere lo zampino: il leader della classifica mondiale Noriyuki Haga dopo esser stato colpito da un uccello nei primi giri, che gli ha fatto perdere sensibilita’ all’avambraccio, e’ caduto poco dopo facendo cosi’ mantenere aperto il discorso classifica finale che lo vede sempre in testa ma con soli 54 punti di distacco su un Ben Spies che ogni gara di piu’ dimostra di essere un pilota veramente eccezionale, con mezzo litro di benzina in piu’ oggi sarebbe stata doppietta Yamaha.

    Risultati gara 1:

    1 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 31’50.758 (196,459 kph)

    2 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 0.239

    3 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 8.175

    4 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 11.001

    5 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 12.447

    6 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 13.693

    7 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 19.172

    8 55 Laconi R. (FRA) Ducati 1098R 24.989

    9 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 26.930

    10 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 27.418

    11 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 27.752

    12 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 29.545

    13 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 30.952

    14 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 31.414

    15 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 36.998

    16 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9 42.732

    17 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 48.835

    18 98 Zemke J. (USA) Honda CBR1000RR 48.888

    19 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 50.612

    20 33 Hill T. (GBR) Honda CBR1000RR 51.706

    21 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 55.510

    22 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 58.214

    23 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1’01.130

    24 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 1’16.850

    RET 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR

    RET 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR

    Risultati gara 2:

    1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 31’49.252 (196,614 kph)

    2 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 2.665

    3 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 2.810

    4 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 7.706

    5 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 7.863

    6 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1 10.383

    7 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 11.586

    8 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 21.112

    9 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 22.112

    10 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 22.261

    11 55 Laconi R. (FRA) Ducati 1098R 23.453

    12 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 32.956

    13 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 37.166

    14 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 43.085

    15 15 Baiocco M. (ITA) Kawasaki ZX 10R 43.088

    16 33 Hill T. (GBR) Honda CBR1000RR 43.825

    17 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 53.211

    18 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 1’00.917

    19 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1’17.915

    20 98 Zemke J. (USA) Honda CBR1000RR 1’28.545

    21 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1’29.016

    RET 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9

    RET 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR

    RET 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9

    RET 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R

    NP 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR