SBK Jerez 2017, Sykes: “Sono ancora al secondo posto nel campionato”

Tom Sykes si concentra sulla conquista della piazza d'onore. Il secondo posto insieme al titolo costruttori per Kawasaki sono i suoi ultimi obiettivi stagionali.

da , il

    SBK Jerez 2017, Sykes: “Sono ancora al secondo posto nel campionato”

    SBK Jerez 2017. Dopo il Round francese di Magny Cours, in cui Jonathan Rea, il suo compagno di team è divenuto per la terza volta consecutiva Campione del Mondo della Superbike, a Tom Sykes non resta che lottare per la piazza d’onore e per far vincere alla Kawasaki il titolo costruttori. Si tratta di un premio di consolazione per un pilota che ha già vinto il titolo in questa categoria, e viste anche quelle che erano le ambizioni di inizio anno e l’avere a disposizione la moto più forte del lotto. Nonostante ciò, Sykes è ancora combattivo e dichiara di essere contento di essere ancora in corsa per il secondo posto, specialmente dopo l’infortunio e l’operazione alla mano e per questo combatterà negli ultimi due round del campionato.

    L’orgoglio di Sykes

    L’ex campione del mondo della SBK dimostra di essere molto caparbio e volitivo, e anche se la stagione 2017 non sia stata tra le più positive per lui, non molla e mostra ottimismo in vista delle ultime uscite stagionale, compresa quella a Jerez di questo weekend: “Sono ancora al secondo posto nel campionato, nove punti avanti a Davies e se qualcuno me lo avesse offerto prima di Magny Cours, lo avrei probabilmente preso“, ha detto Sykes. “La squadra ha due buoni piloti all’interno del circus, è una grande squadra che ci dà una grande moto. Facciamo un grande lavoro di squadra, per questo adesso dobbiamo pianificare e pensare di andare a vincere anche il titolo costruttori, dopo che abbiamo già vinto il titolo piloti con Jonathan Rea“. Sembra proprio che ci sia una pace apparente tra Rea e Sykes, che di certo durante questo anno non hanno vissuto dei momenti esaltanti insieme, anzi spesso e volentieri se le sono dette a parole. Purtroppo per Sykes, in pista c’è stato un unico vero dominatore, Rea, che è riuscito a vincere anche nella impenetrabile roccaforte dell’inglese, il circuito di Donington Park. Sykes dal canto suo provare a concludere nel migliore dei modi questo campionato avaro di grandi soddisfazioni. Il suo avversario diretto è adesso Chaz Davies su Ducati, che sembrerebbe avere qualche carta in più da giocare in queste due ultime uscite stagionali. Staremo a vedere cosa combineranno questi grandi piloti sulla pista di Jerez de la Frontera.