SBK Laguna Seca 2013, Gara-1: Due Bandiere Rosse, la spunta Sykes [FOTO]

Il LIVE! Di Gara-1 della SBK a Laguna Seca, a Monterey

da , il

    Motori Accesi! Si parte signori e signore, sono tutti in griglia pronti per contendersi gli ultimi spicci di punti rimasti e portarsi a casa il Mondiale 2013! Ovviamente le cose sono un pò diverse qui a Laguna Seca, Gara 1 è stata anticipata al Sabato per combaciare con il campionato locale, e forse questa soluzione rende anche migliore il rendimento su entrambe le Gare per i piloti. Sylvain Guintoli parte dalla piazza d’onore, seguito da vicino da Sykes e da Laverty, mentre la “sorpresa” e Canepa che parte dalla quarta posizione, che però si esclude dai giochi tra la prima e la seconda bandiera rossa. Vince Sykes, seguito da Davies e Guintoli, il resto lo leggete qui sotto.

    Laguna Seca – FIM Superbike World Championship – Race 1

    1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 16’55.703

    2. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 16’56.956

    3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 16’58.157

    4. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 16’58.353

    5. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 16’59.133

    6. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 16’59.287

    7. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 17’04.837

    8. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 17’06.955

    9. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 17’09.843

    10. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 17’13.533

    11. David Salom (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 17’13.713

    12. Blake Young (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 17’17.470

    13. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 17’17.790

    14. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 17’28.540

    15. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 17’29.970

    16. Glen Allerton (Next Gen Motorsports) BMW S1000 RR 17’45.870

    Ore 00:50 Bandiera a scacchi! Grande vittoria di Tom Sykes su Chaz Davies, che negli ultimi giri tendeva a derapare tantissimo. Terzo Laverty, che dopo una gara sotto tono guadagna due posizioni all’ultimo giro. Melandri quarto, seguito da Guintoli e Giugliano. La classifica finale qui sopra

    Al Sesto giro le Aprilia inseguono le BMW e la Kawa di Sykes, con Davies che continua a tenere la testa e Melandri alla rincorsa. Rischio di altra carenata tra Melandri e Guintoli all’ultima curva, si continua a spingere da morire. Prima Ducati quella di Badovini in ottava posizione.

    ORE 00:30 PARTENZA 3! Carenata immediata tra Sykes e Guintoli, ne giova Davies che si mette davanti a tutti seguito subito da Melandri. I due capoclassifica se tengono la terza e quarta posizione, seguiti come al solito da Laverty e Giugliano.

    Al nono giro BANDIERA ROSSA 2! Neanche a dirlo, si schiantano Canepa, Haslam e Hayden, si rompe un altro air fence, liquidi in pista… Insomma questa gara sembra diventare una vera e propria endurance, attendiamo la prossima ripartenza.

    Al quinto giro la situazione è più equilibrata rispetto al primo start, con i primi 5/6 che hanno distacchi nell’ordine dei decimi. Un paio di spaventi per Giugliano, al cui aprilia tende a sbacchettare parecchio, brutta partenza di Canepa che viene relegato in undicesima posizione.

    ORE 23:45 Bandiera Verde 2! 20 giri nella nuova gara, che riparte con le posizioni con cui è stata interrotta ma senza il distacco che Guintoli era riuscito a mettere da parte. Melandri fa una buona partenza tenendosi in terza posizione, con Laverty e Davies attaccati alla ruota posteriore

    All’ottavo giro BANDIERA ROSSA! Stranamente visto che in questo weekend nono si era ancora presentata, l’air fence dopo il cavatappi si è sgonfiato per la caduta di Danny Eslick, quindi si rifà tutto da capo.

    ORE 23:00 Partenza! Guintoli riesce a staccare di un paio di decimi Tom Sykes alla partenza, sembra avere tutto sotto controllo. Terzo Melandri, autore di un ottimo start come il suo compagno di squadra Chaz Davies, quarto. Laverty è quinto, seguito da Giugliano e da un traballante Canepa