SBK Laguna Seca 2013: I Commenti dei Piloti [FOTO]

I commenti dei Piloti della SBK alla vigila del dodicesimo Round, a Laguna Seca

da , il

    E’ il momento di Commenti signore e signori, siamo alla vigilia di Laguna Seca e i nostri ragazzi cominciano a sbottonarsi. Sono in tanti ad avere aspettative, adesso che si chiudono i tre quarti del Mondiale 2013, e alcuni cominciano anche a pensare a come sistemarsi nel 2014, quando cambierà il regolamento. Notizie ci dicono che Jhonny Rea è vicino all’accordo con Honda, in previsione della nuova Superbike che dovrebbe uscire a cavallo tra il 2014 e il 2015, insieme alla nuova R1 di Yamaha, che dovrebbe secondo alcune indiscrezioni essere condotta proprio dal Dottore. Ma bando ai futurismi, torniamo al presente: E’ ora di Commenti su Derapate.it!

    Marco Melandri #33 BMW Goldbet Motorrad Team:Ho un ottimo ricordo di Laguna Seca, qui ho corso quando ero in MotoGP e ho conquistato due podi. Laguna è una delle piste più belle della stagione, sono molto contento che la Superbike abbia scelto di tornare a correre su questo circuito. La nostra moto dovrebbe funzionare bene su questo tracciato, dovremo verificare le condizioni di grip una volta lì e lavorare per il miglior risultato. Io mi sento bene, e continuo ad allenarmi per i prossimi round, sarà un finale di stagione impegnativo, ma io voglio dare il massimo“.

    Chaz Davies #19 BMW Goldbet Motorrad Team: Laguna Seca è stato sempre un buon circuito per me. Per qualche ragione è sempre stato facile per me trovare il ritmo su questa pista. Ho corso numerose volte a Laguna nel campionato AMA e per questo, forse, posso dire di avere un leggero vantaggio quest’anno. È un bel circuito e, con Portimao, è uno dei miei preferiti in assoluto. Percorrere il ‘cavatappi’, poi, è un’esperienza impagabile. Laguna è sicuramente uno dei circuiti più provanti dal punto di vista fisico su cui io abbia mai corso. Non hai un attimo per riprendere fiato ed è una pista vecchia scuola, costruita seguendo l’andamento del terreno, senza l’aiuto di nessun computer o designer. Il nostro obiettivo per il weekend è sempre un doppio podio, non penso al campionato, nonostante sia ancora in corsa, perché il distacco dal leader è notevole“.

    Eugene Laverty #58 Aprilia Racing Team:Ho visto Laguna solo in televisione. Sembra una pista piuttosto tecnica e sarà importante che mi prepari bene prima del weekend. Arriviamo da due grandi gare a Istanbul, questo mi rende fiducioso in vista del prossimo round. Ripetere la doppietta sarà difficile, ma questo non ci impedirà di tentare. Ci sono ancora quattro piloti in piena lotta per il titolo, siamo pronti ad un emozionante finale di stagione“.

    Sylvain Guintoli #50 Aprilia Racing Team:Quella di Istanbul è stata una trasferta davvero difficile, dopo le gare la spalla era ridotta piuttosto male. Ho dato tutto me stesso, e forse di più, per tornare sul podio, ma so che se voglio vincere il titolo ho bisogno di risultati migliori. Laguna Seca è un tracciato che richiede una guida molto fisica quindi mi aspetto di dover stringere i denti ma, come si dice dalle mie parti, no pain no gain

    Tom Sykes #66 Kawasaki Racing Team: Sono felicissimo di come stanno andando le cose. E’ stato positivo lasciare la Turchia con un maggior vantaggio in classifica, ma a Laguna Seca vorrei fare di meglio. Abbiamo perso un po’ di tempo nelle prove a causa del tempo ed era un circuito sul quale non avevamo mai gareggiato prima. Anche questo è un circuito nuovo per me, ma almeno è molto più corto di Istanbul e qui spero inoltre di avere più tempo a disposizione nelle prove per impratichirmi. Sono molto fiducioso del package della Ninja: ho sentito dire che Laguna è una pista meravigliosa, molto stretta e tecnica, un po’ come i tracciati della British Superbike. Due settimane fa ero a San Diego, adoro gli Stati Uniti: spero di tornare anche da Laguna Seca con dei bei ricordi!

    Ayrton Badovini #86 Ducati Alstare Team: Le mie condizioni fisiche sono in continuo miglioramento, la caviglia non è più gonfia, ma l’amatoma c’è ancora. Sto continuando la terapia e sono in costante contatto con la Clinica Mobile. Sono davvero eccitato all’idea di afforntare per la prima volta questa fantastica pista. Avrò molto da imparare, però visto che ci sono diversi lunghi rettilinei potremmo essere messi bene. Sono fiducioso anche in merito alle mie condizioni. Disputando le due manche in due giorni separati dovrei soffrire di meno”.

    Niccolo Canepa #59 Ducati Alstare Team: Sono contento per questa opportunità. Sono sicuro che la 1199 si adatterà bene a questo tracciato che tra l’altro è uno dei miei preferiti. Mi aspetta un mese ricco d’impegni da cui spero di riuscire a tirare fuori il massimo anche in ottica 2014″.