SBK Laguna Seca 2017, Davies: “Vittoria dedicata ad Hayden”

Davies torna alla vittoria e dedica questo successo a Nicky Hayden. Rea e Sykes si sono accontentati del podio finale. Le parole dei protagonisti.

da , il

    SBK Laguna Seca 2017. A Laguna Seca abbiamo visto l’impensabile, solamente tre settimane fa, durante la Gara-1 di Misano, Chaz Davies cade dalla sua moto all’ultimo giro e viene preso in pieno dalla moto di Jonathan Rea. Il gallese si infortuna e rimarrà in ospedale con una frattura di una vertebre L3, oggi il numero 7 di Ducati torna in sella e vince al suo immediato rientro, un epilogo da favola, una storia da film. La gioia è immensa e un pensiero va anche a chi purtroppo non c’è più, a chi qua a Laguna Seca sarebbe stato accolto come un re, Nicky Hayden. Un collega, un amico, la vittoria è stata dedicata proprio a lui. Rea e Sykes si sono dovuti accontentare del podio, col secondo e terzo posto, vista la superiorità di Davies in molti settori della pista. La sfida per la gara-2 riparte da qui.

    Le parole dei protagonisti della gara

    Queste le parole della vincitore della gara: “E’ stata una bella vittoria, anche per Nicky visto che abbiamo corso a casa sua e davanti alla sua famiglia. Per il resto, è un momento fantastico. Tre settimane fa ero in ospedale con tanto dolore e adesso sono sul gradino più alto del podio. La gara è stata difficile. All’inizio Tom era veloce, poi la pista è diventata scivolosa per le gomme e ho perso l’anteriore tante volte. Alla fine ho controllato Rea. Lui era più veloce in certe parti, io in altre“.

    Jonathan Rea si è accontentato della seconda posizione, utile per amministrare il suo vantaggio nella classifica piloti. La gara non è stata facile per lui, perché la Ducati di Davies era formidabile in alcune parti della pista: “Non ho avuto troppi problemi con le gomme. Nel T1 la Ducati aveva un’accelerazione pazzesca e perdevo i decimi guadagnati nel resto del tracciato. Per gara-2, comunque, dovremo solo fare qualche piccolo aggiustamento“.

    Tom Sykes scattato dalla prima posizione non è riuscito a mantenersi davanti a tutti, nonostante abbia condotto la gara per buona parte. Alla fine per il britannico è arrivato un ennesimo podio, anche se un po’ deludente: “A metà gara ho avuto problemi di grip in inserimento di curva, una cosa mai capitata in prova. Gli altri due sono andati molto forte e ora dovremo metterci al lavoro per risolvere questi piccoli problemi“.