SBK Laguna Seca 2017, Rea: “Il warm up ci ha aiutato a migliorare”

Rea torna alla vittoria in gara-2 e scappa nel mondiale. Sykes e Davies lottano e ottengono il podio. Le parole dei protagonisti di gara-2 di Laguna Seca.

da , il

    SBK Laguna Seca 2017. In gara-2 abbiamo visto trionfare con un gran piglio Jonathan Rea, che si congeda dagli States con un rassicurante vantaggio di 59 punti su Sykes e di 115 su Davies. Il mondiale è assolutamente nelle sue mani, soltanto lui adesso potrebbe perderlo. Comunque la vittoria in gara-2 di Laguna Seca non era sicuramente semplice, visto quanto aveva fatto Davies il sabato, ma alcune modifiche alla Kawasaki hanno favorito il ritorno di Rea davanti a tutti, ma parte del merito va anche alla sua partenza fulminea. Queste le sue parole: “ Questa vittoria è il miglior modo per andarsene in vacanza diversamente da quanto accaduto l’anno scorso. E’ stata una gara perfetta, abbiamo fatto un cambiamento importante nel warm-up e ha funzionato. Poi l’ottima partenza ha fatto il resto“.

    Le parole di Davies e Sykes

    Tom Sykes era riuscito a fare una partenza divina, mettendosi davanti a tutti dopo il primo giro, ma il suo compagno di team è spietato è un vero osso duro e in poche tornate Sykes è stato sopravanzato. Il numero 66 si è dovuto quindi guardare le spalle dalla Ducati di Chaz Davies, ma alla fine per il pilota Kawasaki è arrivato un secondo posto, che lo allontana ancora un po’ dal primo posto in classifica piloti. Questo è ciò che ha rilasciato: “Ho fatto una bellissima partenza, poi però è successo come sabato: non avevo troppo feeling in ingresso di curva. Dovremo lavorarci durante la sosta“.

    Chaz Davies è comunque soddisfatto di quanto ottenuto in gara-2 a Laguna Seca, un terzo posto dopo il primo del sabato, un buon bottino per tornare a casa, anche alla luce dell’infortunio di tre settimane fa. La strada per il mondiale è compromessa, ma il gallese ha dimostrato di potersela giocare sempre dappertutto, non risparmiandosi mai. Queste le parole dell’alfiere della Ducati: “Mi sarebbero serviti altri due giri per prendere Tom, ma sono contento lo stesso. La partenza non è stata ottima, sono rimasto dietro per qualche giro. Poi, poco per volta, ho recuperato decimi, ma quando sono arrivato vicino a Sykes la gomma dietro era finita e non è stato possibile attaccarlo. Comunque, dopo Misano è stato un weekend ottimo, è un doppio podio che ricoderò a lungo“.