SBK Magny Cours 2013, Superpole: Tom Sykes mette un ipoteca sul mondiale [FOTO]

Il LIVE! della Wet Superpole a Magny Cours, in Francia, per il 13° Round del Mondiale Superbike

da , il

    E pioggia fu! Saranno solo due le sessioni di Superpole qui in Francia, a Magny Cours, per il tredicesimo appuntamento della Superbike. Nonostante il tempo a dir poco incerto la pista è decisamente bagnata, quindi viene dichiarata direttamente Superpole Wet, con due sessioni da 20 minuti per decidere la griglia di partenza delle gare di domani. Ed è, come siamo oramai stati abituati, Tom Sykes a portarsi a casa l’ennesimo orologio Tissot, seguito a quasi un secondo da Sylvain Guintoli, che ha intenzione di vendere a cara la pelle. Il resto della cronaca lo potete leggere qui sotto

    Magny-Cours – FIM Superbike World Championship – Superpole 2 Wet

    1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’38.592

    2. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’39.397

    3. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1’39.933

    4. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’40.410

    5. Michel Fabrizio (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’40.864

    6. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1’40.926

    7. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’41.361

    8. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’41.375

    9. Vincent Philippe (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’47.691

    10. Michele Pirro (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 1’47.871

    11. Toni Elias (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1’47.886

    12. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’48.221

    13. David Salom (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’48.916

    14. Lorenzo Lanzi (Mesaroli Transports A.S.) Ducati 1098R 1’50.257

    15. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’51.796

    16. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’41.137

    17. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’41.281

    18. Fabrizio Lai (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale 1’42.474

    19. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1’43.180

    ORE 15:50 Bandiera a scacchi! Domina il tutto Tom Sykes, che con il suo 1’38.592 stacca di otto decimi Sylvain Guintoli e di un secondo e 3 Davide Giugliano. Seconda fila per Laverty, Fabrizio e Badovini, chiudono lo schieramento Melandri, Davies e Philippe, che ha avuto un problema all’impianto frenante. La classifica finale è qui sopra.

    ORE 15:40 Eugene Laverty comanda la classifica per il momento, l’asfalto si è asciugato e adesso alcuni piloti azzardano addirittura la gomma da tempo. Si comincia a fare sul serio!

    ORE 15:30 Bandiera Verde 2! Si riscende in pista, un pallido sole promette dieci minuti di Superpole asciutta, con un pò di fortuna si riusciranno a vedere tempi più veloci

    ORE 15:20 Bandiera a scacchi 1! Molte cadute nel finale, tutti alla ricerca dell’ultima oncia di grip. Si conclude il turno con dentro nell’ordine: Sykes, Laverty, Guintoli, Badovini, Davies, Melandri, Giugliano, Fabrizio e Philippe. Tra poco la seconda parte

    ORE 15:10 Caduta per Haslam, che andava come se non ci fosse Jerez. Fabrizio si porta al comando seguito da Elias Haslam Melandri e Sykes. Tempi molto altalenanti, fuori dei big Guintoli e Laverty, che però stanno rientrando in pista

    ORE 15:00 Bandiera Verde! In alcuni punti del tracciato piove in modo importante mentre sul rettilineo non c’è abbastanza acqua da garantire la durata delle Rain. In queste condizioni strane si comincia a girare