SBK Magny Cours 2016, Nicky Hayden: “Spero in una moto più competitiva”

SBK Magny Cours 2016 - Le parole di Nicky Hayden interrogato sul futuro della squadra Honda.

da , il

    SBK Magny Cours 2016. Sicuramente Nicky Hayden è stato uno dei protagonisti in negativo delle prove libere del venerdì a Magny Cours. Il pilota americano, insieme a Davide Giugliano, altro pilota non classificato alla SP2 tramite il tempo in FP2 ha veramente deluso sulla pista francese in queste prime sessioni, ma punta nel breve a riscattarsi. Il campione del mondo della MotoGP 2006 ha però qualche dubbio e qualche perplessità per il prossimo anno per quanto riguarda le potenzialità della Honda, che ha raggiunto il suo massimo sviluppo. Il team Ten Kate sembra non voler investire, quanto spera l’americano, per ridurre il gap con le prime due Case.

    Kentucky Kid ha sentenziato con queste parole: “Spero che i nuovi finanziatori di Honda ci possano aiutare. La squadra non ha ancora ottenuto la moto, quindi questo mi dà un po’ di preoccupazione, perché abbiamo bisogno di essere pronti per i test “, ha detto Hayden. “Iniziamo nel mese di febbraio e la squadra deve fare il lavoro di sviluppano durante l’inverno. Quindi non posso davvero dire troppo fino a quando non avremo delle certezze“. “Spero di avere più potenziale dal lato del motore, che ci può aiutare a chiudere quel gap con le moto ufficiali. Al momento il telaio è molto buono, ma si sa che cosa vuol dire; se si inizia a mettere più potenza è possibile modificare la sensibilità del telaio. Ma direi che l’elettronica è molto buona. Il telaio, la base, è buona“. Hayden ha fatto il massimo per la sua squadra Ten Kate Honda, e crede di aver massimizzato il pieno potenziale della moto superando l’invecchiamento in questa stagione, tanto che è riuscito a superare BMW e Yamaha rivali nel 2016, ma è consapevole del cambiamento di capacità tra la squadra olandese e le sue esperienze precedenti in squadre come Honda e Ducati in MotoGP.

    ” Penso che abbiano fatto un ottimo lavoro quest’anno” ha detto. “Siamo migliorati un bel po’ dalla prima volta che ho guidato la moto e – voglio dire che in Ten Kate non hanno lo stesso budget di Marlboro Ducati o di Repsol Honda, fanno quello che possono”.