SBK Malesia 2014, anteprima: il circuito di Sepang fa il suo esordio nelle Superbike

Anche il Mondiale SBK 2014 sbarca in Malesia: per la prima volta nella storia delle derivate di serie un round stagionale si disputa sul tracciato di Sepang, già noto invece da anni ai piloti del motomondiale e della Formula1

da , il

    SBK Malesia 2014, preview

    Anche il Mondiale Superbike 2014 sbarca in Malesia: per la prima volta nella storia delle derivate di serie un round stagionale si disputa sul tracciato di Sepang, già noto invece da anni ai piloti del motomondiale e della Formula1. Dopo la doppietta di Donington, Tom Sykes punta a ripetersi per allungare sugli inseguitori in classifica generale. Al contrario Jonathan Rea proverà a rifarsi dopo il deludente round inglese, così come i piloti Aprilia Guintoli e Melandri cercheranno per differenti motivi un risultato di prestigio per dare un senso alle rispettive stagioni.

    sepang sykes

    Prima storica volta a Sepang per il Mondiale Superbike: sul tracciato malese, situato a circa 50 km a sud di Kuala Lumpur, domenica andrà in scena il sesto round del 2014. Per molti sarà una prima volta assoluta, altri, come il leader della classifica generale Tom Sykes, hanno già avuto occasione di assaggiare la pista in occasione di alcuni test negli anni passati. In gara, però, anche per il britannico campione del mondo in carica sarà la prima volta: non dovrebbe essere un problema per uno che l’anno scorso a Istanbul ottenne un secondo e un terzo posto, mentre due anni fa a Mosca fu primo e poi secondo. Tracciati all’esordio che dunque piacciono e portano bene a Tom Sykes, il quale punta chiaramente a ripetere la doppietta di due settimane fa a Donington per allungare in testa al Mondiale.

    Classifica generale dopo 5 round

    1. T. SYKES KAWASAKI 185

    2. J. REA HONDA 159

    3. L. BAZ KAWASAKI 159

    4. S. GUINTOLI APRILIA 148

    5. C. DAVIES DUCATI 109

    6. M. MELANDRI APRILIA 97

    7. D. GIUGLIANO DUCATI 82

    8. L. HASLAM HONDA 75

    9. A. LOWES SUZUKI 73

    10. E. LAVERTY SUZUKI 65

    Obiettivo opposto per Jonathan Rea che vuole assolutamente dimenticare il pessimo fine settimana in Inghilterra in cui il pilota nordirlandese della Honda ha perso la leadership del Mondiale, proprio a vantaggio di Sykes. Come Sykes, anche Rea ha già avuto un assaggio del circuito di Sepang nel 2010, in occasione di alcuni test organizzati dalla Honda Hrc. “Sono davvero felice di correre a Sepang, perché si tratta di un nuovo tracciato nel calendario e la pista mi piace molto. Il round di Donington è stato difficile, ma abbiamo subito voltato pagina e speriamo di ottenere risultati migliori qui. L’umidità è un fattore non da poco qui a Sepang e sono previste temperature elevate, ma la mia condizione fisica è buona e riuscirò ad affrontare entrambe le gare senza problemi” il pensiero dell’alfiere della Honda.

    Round di Sepang cruciale anche per i due piloti dell’Aprilia, Sylvain Guintoli e Marco Melandri: il primo non vuole perdere contatto coi primi tre della classifica generale, mentre l’italiano punta a un risultato importante per risollevare le sorti di una stagione fin qui assai deludente, a dispetto delle ottime aspettative che erano state riposte in lui. Che il secondo posto in MotoGP nel 2007 alle spalle di Stoner possa essere di buon auspicio?…

    Capitolo Ducati: pista già conosciuta da Chaz Davies che ci ha corso sia in 125 che in 250 molti anni fa, assolutamente inedita invece per il nostro Davide Giugliano che vuole ripartire dal quarto posto in gara 2 di due settimane fa a Donington. “Ho visto la pista di Sepang solo alla Playstation ed è un tracciato che sullo schermo sembra bello! Il fatto che pochi piloti abbiano un’esperienza recente sul circuito malese significa che cominciamo tutti più o meno da capo, senza riferimenti. Sarà una nuova sfida sia per me che per la mia squadra e ci sarà molto da lavorare per mettere a punto la mia Panigale. Sarà comunque una bella e nuova esperienza”.

    Paddock Girls SBK Donington 2014