SBK Misano 2015, Max Biaggi: “Meglio del previsto ma Aprilia ha un motore troppo basso” [FOTO]

SBK Misano 2015: L'intervista di Max Biaggi alla fine delle gare del Gran Premio di Misano Adriatico. Ecco le parole del pilota romano rientrato in pista dopo 2 anni di assenza.

da , il

    Max Biaggi è stato il pilota più atteso del weekend. Il ‘Corsaro’ ha partecipato al Gran Premio di Misano Adriatico dopo quasi 2 anni e mezzo di assenza dalle corse e si è tolto delle belle soddisfazioni. Dopo aver dominato il Venerdi riuscendo ad imporsi nelle Prove Libere 1 e 2, ha conquistato il quinto posto nelle qualifiche di Sabato. Biaggi in gara-1, dopo una buona partenza, è stato toccato nella curva 4 da Guintoli e ha rischiato di cadere. Una volta preso il ritmo ha saputo mantenere il ritmo dei primi chiudendo al sesto posto. L’inizio di Gara-2 è stato più tranquillo e il Corsaro si è ritrovato in settima posizione dopo i primi giri. Biaggi è stato per lungo tempo alle spalle di Torres ma a pochi chilometri dal termine ha sferrato l’attacco decisivo. Sul rettilineo finale ha provato a superare anche Tom Sykes ma non ci è riuscito per pochi centimetri. Per Biaggi due sesti posti che hanno comunque fatto gioire il pilota e il suo folto pubblico.

    INTERVISTA

    Il weekend di Max Biaggi è stato sicuramente positivo. Rientrare in gioco dopo oltre 2 anni e mezzo di assenza dalle corse non è qualcosa di tutti i giorni e sicuramente il pilota romano può essere felice del risultato ottenuto. Due sesti posti e ritmo molto simile ai piloti della Kawasaki che hanno conquistato le vittorie. “Sono felice di questo weekend di gioia e festa- ha spiegato Biaggi- abbiamo fatto tante cose uniche per rendere indimenticabile il fine settimana di Misano. Mi sono divertito e penso di aver ottenuto due buoni risultati. In Gara-1 è stato decisivo il contatto con Guintoli che mi ha fatto perdere terreno. Probabilmente potevo fare di più del sesto posto vedendo le mie telemetrie rispetto a quelle dei miei rivali. Nella seconda manche sono stato dietro a Torres ma sono riuscito a superarlo solo alla fine e se avessi avuto un giro in più probabilmente avrei superato anche Sykes. Sono comunque soddisfatto del risultato complessivo e della festa che si è vista sugli spalti. Ringrazio i miei fans che hanno colorato la tribuna.”

    In molti hanno storto il naso alla notizia che Biaggi avrebbe partecipato al Gp di Misano. Max Biaggi non è stato uno spettatore/telecronista in pista ma ha corso da vero pilota dimostrando di aver ancora il fuoco dentro. Il “Corsaro” ha spiegato anche i motivi e i limiti dell’Aprilia: “Ho provato a spingere ma in Gara-1 il pneumatico è arrivato al limite e questo non va bene. Io penso inoltre che il motore dell’Aprilia sia stato abbassato di troppi millimetri e questo rende la moto meno guidabile e performante rispetto alla concorrenza. Io ho contribuito alla crescita da zero di questa moto e vedendo da cosi vicino sia la Kawasaki che la Ducati bisogna ammettere che loro hanno lavorato meglio di noi con il nuovo regolamento tecnico.”