SBK Misano 2016, Rea: “E’ stata una gara difficile”

SBK Misano 2016, gara-1. Le parole dei protagonisti del GP di San Marino dopo la gara-1 del sabato. Le dichiarazioni di: Davies, Rea, Sykes, Giugliano e Canepa.

da , il

    SBK Misano 2016, gara-1. La gara del Sabato di Misano Adriatico è stata ricca di emozioni, infiammata dalla vittoria in volata di Rea su Sykes, e dalla forsennata rimonta di Davies dal ventesimo fino al quarto posto, dopo un incidente al primo giro. Ci sono anche una grossa schiera di delusi dopo la bandiera a scacchi, in primis Davide Giugliano che ha chiuso al quattordicesimo posto, dopo una caduta nei primi giri. Soddisfazione da parte dei piloti Kawasaki, ma anche di Niccolò Canepa, settimo al traguardo all’esordio con la Yamaha del team Pata Racing.

    Le parole di: Davies, Giugliano, Sykes, Rea e Canepa

    Chaz Davies è orgoglioso della sua straordinaria rimonta, che lo ha visto giungere al traguardo come quarto assoluto, ma la sua gara poteva andare sicuramente peggio: “Sono triste per i primi giri, ho fatto però una bella gara. Per fortuna c’è domani“.

    Davide Giugliano è amareggiato per quanto è accaduto, al secondo giro l’italiano è caduto dalla sua moto, che si è rotta pure il cupolino. Da quel momento la sua gara ha preso una brutta piega: “Quello che poteva andare storto è andato storto. In ogni caso ho fatto fatica senza il cupolino, mi dispiace per la squadra, mi dispiace per me, ma domani mi rifaccio“.

    Tom Sykes ha lottato per portare a casa la vittoria, ma anche se è scattato dalla pole position si è dovuto accontentare del secondo posto alle spalle di Rea: “Senza l’impennata in partenza, forse avrei vinto ma non so. Johnny però ha fatto una gara pazzesca, ha tenuto un grande ritmo ed ha chiuso tutti i varchi“.

    Jonathan Rea è raggiante per la vittoria ottenuta qui a Misano, ma ha specificato anche come questa gara non sia stata così semplice da portare a compimento: “Era molto tempo che non vincevo una gara ma l’importante è vincere. Il mio piano era stare un po’ calmo e vedere cosa succedeva. La gara è stata difficile perché la gomma ha ceduto prima del previsto, faremo delle modifiche per domani“.

    Niccolò Canepa ha raggiunto un settimo posto insperato, specie per la sua qualifica che lo aveva relegato alla quindicesima piazzola, non male per uno cheè all’esordio con la Yamaha: “Sono contento perché partivo quindicesimo. In gara ho avuto un ottimo passo, un ritmo ottimo che mi carica per la gara di domani“.