SBK Misano 2017: il processo alla gara di San Marino

Il weekend di Misano ci parla di alcune questioni: campionato chiuso o è solo una questione Kawasaki? Il team BMW Althea ha ben figurato o è un fuoco di paglia? Yamaha è davvero la terza forza?

da , il

    Con la la gara di SBK Misano 2017 in archivio arriva il momento del settimo Processo. Il mondiale di SBK continua con uno straordinario Rea al comando della classifica, ma Tom Sykes ha raggiunto il secondo successo stagionale, uno squillo che lo rilancia in classifica. Si tratta di un risultato che lo fa recuperare un poco nella lotta al mondiale anche se Rea ha chiuso secondo in Gara-2. Una questione che va esaminata dopo il weekend sammarinese è sicuramente: campionato chiuso, o è solo una questione Kawasaki? Il team BMW Althea ha ben figurato, fuoco di paglia? Yamaha, è davvero la terza forza? Questi sono gli argomenti del nostro processo alla gara di SBK 2017. Esaminiamo tre casi da due prospettive diverse, a voi la scelta di quale lettura dare.

    Campionato chiuso, o è solo una questione Kawasaki?

    ACCUSA: Il campionato è in cassaforte, Rea deve gestire 50 punti di vantaggio, e se non fosse per la mala sorte, Sykes sarebbe già tagliato fuori dal campionato. A Misano ha vinto per fortuna sua e sfortuna per gli altri, in tutta la stagione ha dimostrato di non avere il passo giusto per battere Rea. Davies con questo infortunio dice addio alle speranze da titolo, Melandri è troppo distante.

    DIFESA: Il campionato è ancora lungo, siamo adesso al giro di boa, perciò tutto può succedere. Due Round negativi e Sykes potrebbe essere a parti punti con Rea, anche gli altri potrebbero recuperare con un pizzico di fortuna. E’ prematuro dire che la stagione sia conclusa dopo Misano Adriatico.

    Il team BMW Althea ha ben figurato, fuoco di paglia?

    ACCUSA: Il team di Bevilacqua, leggasi Althea BMW, ha davvero fatto qualcosa di positivo a Misano Adriatico, sfiorando una vittoria in gara-2 con Jordi Torres. Le prestazioni sono state di livello lungo tutto il corso del weekend, e fa pensare che siano state trovate delle soluzioni giuste per affrontare al meglio il resto della stagione.

    DIFESA: Il buon esito del weekend di Misano potrebbe essere un caso isolato per quanto riguarda BMW Althea. E’ certamente la parentesi più positiva del 2017, ma non è sufficiente per considerarla la svolta. Le prossime uscite potrebbero con molta probabilità relegare la BMW nelle posizioni meno nobili della classifica, poiché manca uno sviluppo diretto dalla casa madre tedesca.

    Yamaha, è davvero la terza forza?

    ACCUSA: Assolutamente sì, ormai le prestazioni sono costanti e sempre a ridosso o sopra il podio. Van Der Mark ha condotto la gara anche per buona parte della sfida del sabato, questo dimostra ancora una volta che la Yamaha sta facendo progressi importanti. E’ sicuramente la terza forza in campo.

    DIFESA: Prematuro per dirlo, anche se sono evidenti gli sforzi e i risultati ottenuti da Yamaha fino a questo momento. Non è da escludere però un miglioramento da parte di Aprilia e forse BMW che potrebbero ricacciare Yamaha dalla posizione che sta occupando attualmente.