SBK Monza 2013, gara-2 risultati : Come nel 2011, Laverty davanti a Melandri al Gran Premio d’Italia [FOTO]

da , il

    Che dire? Mai visto accadere quello che è successo nella gara della Supersport. E dire che l’anno scorso, tra gomme che blisteravano, asfalto bagnato e asciutto contemporaneamente e piloti che si rifiutavano di correre ne erano accadute di tutti i colori. Ma tre bandiere rosse, più di 10 piloti in terra, la moto di Alessia Polita che va a fuoco, un Air Fence danneggiato, olio nella seconda variante e terra nella prima variante… Beh che dire, sono sicuramente esuberanti questi piloti della 600. Ma adesso si va con la Superbike, nella speranza che il filler sparso per una buona parte della pista non gli crei problemi. Ve lo diciamo LIVE! Con Derapate.it!

    Monza – FIM Superbike World Championship – Race 2

    1. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 30’59.653

    2. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 30’59.796

    3. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 31’00.378

    4. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 31’01.272

    5. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 31’09.618

    6. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 31’09.719

    7. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 31’11.894

    8. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 31’29.424

    9. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 31’34.658

    10. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 31’41.410

    11. Fabrizio Lai (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 31’52.232

    12. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 32’28.425

    13. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 31’06.572

    RT. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 19’01.771

    RT. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 11’20.596

    RT. Kosuke Akiyoshi (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 7’06.643

    RT. Mark Aitchison (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 5’31.798

    RT. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’47.465

    BANDIERA A SCACCHI! Arrivo un pò particolare, con Laverty davanti a Melandri seguito da Sykes che però ha fatto un dritto per passare Guintoli e che quindi rischia una penalizzazione. La classifica completa qui sopra

    Al quindicesimo giro anche Giugliano pensa che forse può saltare una variante e si fa passare da Camier e Fabrizio. C’è da dire che Camier mette la sesta quando le Aprilia mettono la quarta quindi sta facendo a tutti gli effetti un Garone. I primi quattro continuano a studiarsi, ma è chiaro che tra poco tireranno fuori i mattarelli e se ne daranno tante, ma tante….

    All’undicesimo giro lo spettacolo viene soprattutto dalle staccate suicide di Davies e Giugliano, che corrono come se fossero condannati a morte appena scendono dalla moto. Guintoli è riuscito a mettersi davanti a Laverty, Melandri e Sykes, ma giocano a melina per tenersi buone le gomme e i freni, cose che tendono a soffrire parecchio durante il gran premio di Monza. Chaz tra l’altro alla seconda variante decide che ne ha abbastanza e prende una chiusa davanti che gli fa rottamare l’ennesima S1000RR questo week end

    Al sesto giro danno l’autorizzazione a Davies di saltare anche la prima variante, Jhonny Rea rientra ai box dicendo che gli dovevano cambiare i stivali al volo che li aveva finiti per frenare che le pinze Nissin non funzionavano. Nel frattempo Laverty si accorge che è la fotocopia di gara 2 e che si deve inventare qualcosa prima che Melandri lo infili alla grande. Sykes pensa esattamente la stessa cosa ma per ora le posizioni sono sempre quelle, Laverty Sykes Melandri Guintoli.

    Al terzo giro Giugliano fa un dritto alla seconda variante con la moto che chiude davanti e lui che cerca di domarla. Cade Cluzel alla seconda di Lesmo, Laverty continua a comandare con un paio di decimi di distacco da Sykes, che si porta al gancio Melandri. Guintoli è quarto leggermente distaccato, Chaz Davies sembra avere un permesso speciale per non fare la seconda variante

    ORE 15:30 Partenza! Speriamo vada tutto bene… Laverty comanda davanti Sykes, mentre Giugliano scavalca Melandri per la terza posizione. Rea ha fatto due errori e si trova davanti Guintoli, quinto.