SBK Monza 2013, Superpole risultati: Ancora Sykes davanti al Gran Premio d’Italia [FOTO]

da , il

    Syk_Tissot_Superpole_Monza

    TISSOT Superpole Time! La Superbike prepara la griglia di partenza per domani qui a Monza, il Tempio della Velocità. I favoriti, più che i piloti questa volta sono i mezzi. Le Aprilia, BMW e Kawasaki fanno un altro mestiere, anche se solo la casa di Noale può dire di avere due piloti nella Top five, almeno per i tempi di questa mattina. Suzuki e Honda si difendono, con Camier quinto e Rea nono, mentre Ducati si può dire che sia completamente a picco, staccata di due secondi dalla vetta, con Badovini alla guida del plotone bicilindrico.

    Monza – FIM Superbike World Championship – Superpole 3

    1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’41.223

    2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’41.301

    3. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1’41.542

    4. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’41.798

    5. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’41.819

    6. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 1’41.926

    7. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’42.680

    8. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1’42.808

    9. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 1’42.955

    10. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 1’42.469

    11. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1’42.726

    12. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1’43.801

    13. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 1’44.246

    14. Fabrizio Lai (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’44.883

    15. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1’44.889

    16. Mark Aitchison (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 1’46.523

    17. Kosuke Akiyoshi (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 1’46.631

    18. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 1’46.827

    19. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 1’44.763

    World Superbikes   Practice

    ORE 15:52 Bandiera a Scacchi! Sykes tiene la TISSOT Superpole con il suo 1’41.223, seguito da Laverty e da Guintoli, che fa sua la terza piazza all’ultimo giro disponibile. Seconda fila per Rea, Melandri e Giugliano, chiudono l’ultima Superpole Cluzel, Camier e Davies. La classifica completa qui sopra.

    ORE 15:42 Bandiera Verde 3! Si viene a scoprire che la gomma da tempo ha la striscia viola invece che gialla per la festa della mamma di domani. Grazie Pirelli, ma sarebbe meglio preparare una gomma per l’umido. Per il resto il plotone di SBK si prepara per affrontare il primo giro veloce, che vede Laverty in 1’41.301 superato all’ultimo da Sykes in 1’41.223. Che tempi ragazzi!

    ORE 15:35 Bandiera a scacchi 2! In testa si piazza Sykes in 1’41.685, fatto con gomma da tempo, seguito da. Fuori Badovini, ultima delle Ducati, Baz che ha fatto un ultimo giro alla “morte non ti temo” e Fabrizio, che ha sottovalutato Cluzel, che si porta addirittura in seconda posizione!

    ORE 15:25 Bandiera Verde 2! Dopo la solita “melina” prima della Parabolica decide Camier di rompere gli indugi. Al gancio Baz e Badovini, ma è Laverty con un 1’42.1 in testa!

    ORE 15:15 Bandiera a scacchi 1 Non lo sanno nemmeno nel team Motorrad come hanno fatto a rimontare la moto a quella velocità. Fatto sta che Melandri scende in pista con gomma da gara e fa un 42.9, mettendosi in settima posizione al primo giro lanciato. Fuori dalla prima superpole Lai, Sandi e Neukirchner.

    ORE 15:05 Melandri fermo ai box! Moto smontata per cambio di corpo farfallato, sono minuti di tensione nel box BMW. Nel frattempo Giugliano si mette in testa, ma viene prontamente scavalcato da Tom Sykes in 1’42.313

    ORE 15:00 Bandiera Verde! E battaglia tra Ducati e Batta, a quanto pare se non interviene Gobmeier qua non si risolve nulla. Menomale che sembrano aver trovato un accordo, visto che gia Checa sta dando forfait. I piloti nel frattempo scendono in pista.