SBK Nurburgring 2012, le Ducati di Checa e Giuliano dominano il Venerdì

da , il

    davide_giugliano

    In questa prima sessione di prove libere sul circuito tedesco del Nurburgring, il miglior tempo è stato fatto registrare da Davide Giugliano sulla sua Ducati 1098R che precede un ottitmo Max Biaggi che riesce a sopravanzare il suo più diretto rivale in chiave mondiale, Marco Melandri, proprio nei minuti finali. Certamente un’ottima notizia quella di avere tre piloti italiani davanti a tutti in questo primo turno di questo appuntamento in terra tedesca, i presupposti per vedere una gara dove i nostri siano protagonisti ci sono tutti.

    Come è normale i tempi sono andati abbassandosi nel corso del turno, a circa venti minuti dal termine i primi cinque: Biaggi, Checa, Giugliano, Melandri, Sykes erano tutti vicinissimi, racchiusi in un decimo e mezzo circa. Il primo pilota a cercare il tempo è stato Marco Melandri che con la sua BMW1000RR è stato il primo a infrangere la barriera dell’1’57 stampando subito quell’1’56.601 che poi non sarebbe più riuscito a migliorare.

    Il tempo del ravennate sembrava fuori portata per tutti gli avversari, Sykes ha provato a strappare il nuovo miglior crono con la sua Kawasaki, ma non è riuscito ad avvicinarsi oltre i due decimi di secondo. Dopo l’inglese ci hanno provato i nostri due portacolori con Giugliano che è riuscito a portare la sua Ducati davanti a tutti migliorando di più di due decimi il tempo di Macho, anche Max nel frattempo aveva sopravanzato il ravennate con un tempo che però non gli è stato sufficiente a chiudere queste prime libere in prima posizione virtuale.

    Da segnalare l’ottimo quarto tempo conquistato da Jonathan Rea che nonostante nei giorni precedenti abbia guidato la Honda MotoGP nei test di Brno e nel test di Aragon, per sostituire l’infortunato Casey Stoner nei prossimi gran premi non sembra aver dimenticato come si guidi una Superbike.

    Vedremo cosa accadrà nel secondo turno del venerdì sul tracciato del Nurburgring.

    Ecco ora i tempi di questa prima sessione di prove libere:

    1 D. GIUGLIANO Althea Racing 1’56.395

    2 M. BIAGGI Aprilia Racing Team 1’56.528

    3 M. MELANDRI BMW Motorrad Motorsport 1’56.601

    4 J. REA Honda World Superbike Team 1’56.680

    5 T. SYKES Kawasaki Racing Team 1’56.868

    6 S. GUINTOLI PATA Racing Team 1’57.010

    7 C. CHECA Althea Racing 1’57.169

    8 L. CAMIER FIXI Crescent Suzuki 1’57.259

    9 L. HASLAM BMW Motorrad Motorsport 1’57.354

    10 E. LAVERTY Aprilia Racing Team 1’57.459

    11 M. FABRIZIO BMW Motorrad Italia GoldBet 1’57.550

    12 C. DAVIES ParkinGO MTC Racing 1’57.642

    13 L. ZANETTI PATA Racing Team 1’57.845

    14 A. BADOVINI BMW Motorrad Italia GoldBet 1’58.088

    15 M. BERGER Team Effenbert Liberty Racing 1’58.104

    16 L. BAZ Kawasaki Racing Team 1’58.128

    17 N. CANEPA Red Devils Roma 1’58.268

    18 J. HOPKINS FIXI Crescent Suzuki 1’58.758

    19 D. SALOM Team Pedercini 1’59.230

    20 L. LANZI Liberty Racing Team Effenbert 1’59.636 3.241

    21 H. AOYAMA Honda World Superbike Team 1’59.758

    22 A. LUNDH Team Pedercini 2’00.937

    23 N. BRIGNOLA Grillini Progea Superbike Team 2’01.227

    24 B. MCCORMICK Team Effenbert Liberty Racing 2’01.469

    Le prime qualifiche vanno a Carlos Checa

    Nella seconda sessione del Venerdì il più veloce fra i piloti della Superbike è stato Carlos Checa che ha preceduto il leader delle prime prove libere, nonchè proprio compagno di squadra, Davide Giugliano. I due piloti di casa Ducati hanno hanno preceduto il britannico di casa Kawasaki Tom Sykes che ha dominato a lungo questo secondo turno sul tracciato tedesco stampando subito il grandissimo tempo di 1’55.9 mentre i gli altri piloti non riuscivano ad andare oltre l’1.56 basso.

    Nel corso del turno ovviamente gli altri riders si sono avvicinati mano a mano al tempo dell’inglese che nel frattempo aveva migliorato di un ulteriore decimo il proprio best lap. A pochi minuti dalla fine la coppia di Ducati Althea passa al comando con Checa che fa la differenza migliorando di addirittura mezzo secondo il tempo di Tom, dietro di lui troviamo un gruppetto di sette piloti in soli due decimi di secondo. Da segnalare un ottimo Eugene Laverty che chiude il quarto posto mettendosi alle proprie spalle anche il compagno di team Max Biaggi, solo sesto.

    Peggio è andata all’attuale leader della classifica mondiale Marco Melandri che ha chiuso solamente dodicesimo migliorando di soli due decimi il tempo fatto registrare nella mattinata, mentre quasi tutti i piloti di testa si sono migliorati di circa un secondo. Certamente bisogna tenere conto che il ravennate è incappato in una caduta a inizio turno (dopo appena due minuti) dopo la quale ha dovuto utilizzare la seconda moto con la quale non è sembrato avere lo stesso feeling della prima, ora Macho dovrà ritrovare il feeling con la sua BMW per poter lottare prima per la superpole e quindi per la vittoria nella giornata di Domenica.

    Per quanto riguarda gli altri italiani abbiamo un ottimo Zanetti che chiude nella top 10, Badovini, Fabrizio e Canepa chiudono rispettivamente quattordicesimo, quindicesimo e sedicesimo, Lanzi è ventunesimo ed infine Brignola chiude il gruppo in ventiquattresima posizione.

    Ecco ora i tempi di questa prima sessione di qualifiche:

    1 C. CHECA Althea Racing 1’55.307

    2 D. GIUGLIANO Althea Racing 1’55.750

    3 T. SYKES Kawasaki Racing Team 1’55.802

    4 E. LAVERTY Aprilia Racing Team 1’55.813

    5 L. HASLAM BMW Motorrad Motorsport 1’55.828

    6 M. BIAGGI Aprilia Racing Team 1’55.838

    7 J. REA Honda World Superbike Team 1’55.891

    8 L. CAMIER FIXI Crescent Suzuki 1’55.949

    9 C. DAVIES ParkinGO MTC Racing 1’56.399

    10 L. ZANETTI PATA Racing Team 1’56.461

    11 S. GUINTOLI PATA Racing Team 1’56.465

    12 M. MELANDRI BMW Motorrad Motorsport 1’56.497

    13 L. BAZ Kawasaki Racing Team 1’56.981

    14 A. BADOVINI BMW Motorrad Italia GoldBet 1’57.024

    15 M. FABRIZIO BMW Motorrad Italia GoldBet 1’57.077

    16 N. CANEPA Red Devils Roma 1’57.434

    17 D. SALOM Team Pedercini 1’57.468

    18 J. HOPKINS FIXI Crescent Suzuki 1’57.592

    19 M. BERGER Team Effenbert Liberty Racing 1’57.729

    20 H. AOYAMA Honda World Superbike Team 1’58.286

    21 L. LANZI Liberty Racing Team Effenbert 1’59.145

    22 B. MCCORMICK Team Effenbert Liberty Racing 1’59.712

    23 A. LUNDH Team Pedercini 1’59.763

    24 N. BRIGNOLA Grillini Progea Superbike Team 2’00.676