SBK Nurburgring 2013, Gara-2: Altra Bandiera rossa, Davies da panico davanti a tutti [FOTO]

SBK Nurburgring 2013, Gara-2: Altra Bandiera rossa, Davies da panico davanti a tutti [FOTO]

La cronaca LIVE! Di Gara 2 del Mondiale SBK al Nurburgring, in Germania

da in Chaz Davies, Risultati SBK, SBK 2017, SBK Germania, SBK Live in diretta, SBK Nurburgring
Ultimo aggiornamento:

    MOTO SUPERBIKE GBR WORLD CHAMPIONSHIP

    Dunque, per le notizie di Gara 1 riferiamo che Jonathan Rea non prenderà parte alla seconda gara della giornata qui al Nurburgring per la classe SBK causa la frattura del femore sinistro, peraltro abbastanza grave. Idem vale per Leon Camier, che però è in condizioni peggiori con un forte trauma cervicale ed è stato portato via in elicottero per ulteriori accertamenti. Non sono comunque a rischio le sue funzioni motorie, i piloti stanno (nel possibile) bene e non sono in pericolo di vita. Salteranno però almeno due dei quattro appuntamenti rimanenti. Ma adesso concentriamoci per il LIVE! di Gara 2, che vede Tom Sykes alla ricerca del comando del mondiale staccato di un solo punto da Sylvain Guintoli. Anche Macio Melandri cerca la vittoria, sfuggitagli solo per la bandiera rossa di Gara 1. Che ritorna ad essere la maledizione di Macio, vista la sua velocità. La bandiera rossa infatti interrompe gara 2 per la caduta di Smrz e lascia la vittoria in mano a Davies, seguito da Laverty e poi Melandri. Sarebbe stata grande Bagarre, ma queste sono le gare. Comanda il Mondiale Tom Sykes per un solo punto! La cronaca qui sotto

    Nurburgring – FIM Superbike World Championship – Race 2

    1. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 34’36.933
    2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 34’37.065
    3. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 34’37.299
    4. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 34’38.122
    5. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 34’38.554
    6. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 34’40.166
    7. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 34’51.610
    8. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 34’55.792
    9. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale 34’59.058
    10. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 35’00.761
    11. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 35’07.377
    12. Markus Reiterberger (Vanzon-Remeha-BMW) BMW S1000 RR 35’13.352
    13. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 35’36.720
    14. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 35’42.264
    15. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 36’04.314
    RT. Matej Smrz (Yamaha Motor Deutschland) Yamaha YZF R1 35’30.715
    RT. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2’08.950

    ORE 16:07 altra Bandiera Rossa! Ultimi giri al cardiopalma, con staccare tra la Yokohama e la NGK sempre un pelo oltre il limite. Chaz Davies ha cercato più di una volta di entrare in orbita con la sua BMW, poi la caduta di Matej Smrz alla Yokohama, con conseguente rottura del carter della sua R1, e altrettanto conseguente olio in pista, la maledizione di questo weekend. Viene premiato in questo caso il coraggio di Davies, che dal gradino più alto si mette dietro Laverty (2°) e Melandri (3°). La classifica finale qui sopra

    Al quindicesimo giro Melandri si riporta in testa! Grande sorpasso alla Yokohama, con una staccata che ha tolto gli adesivi a Davies. Laverty continua a far sgondolare l’Aprilia a destra e a manca, ma non riesce a trovare il varco giusto per scalare le posizioni. Sykes si è riagganciato a Eugene e si è trascinato dietro Guintoli e Giugliano. Grande gara, si prospetta una bagarre da panico per la prima posizione, in sei in battaglia!

    Al decimo giro la bagarre si fa incandescente! Grande sorpasso di Davies su Melandri che conquista la prima posizione. Laverty è alla ricerca del varco per passare Macio, che sembra appena appena in difficoltà rispetto al suo compagno di scquadra. Sykes sempre quarto seguito sempre da Guintoli, ma Davide Giugliano si è ricongiunto e spinge forte sulla RSV4 del team ufficiale Aprilia!

    Al quinto giro un piccolo errore di Sykes lo fa scendere in quarta posizione, con Laverty subito dietro a Davies e Melandri.

    Giugliano sembra molto efficace, e mette il sale sulla coda, anzi sul codone della RSV 4 di Guintoli, che invece non sta dimostrando di voler tenere a tutti i costi il comando del mondiale. C’è da dire che la differenza dei punti in questo caso è minima, con Sykes direttamente davanti a Guintoli.

    Ore 15:30 Partenza! Siamo più o meno sulle stesse linee di Gara 1, con la differenza sostanziale che è Marco Melandri davanti a tutti, seguito da Sykes e Davies. Buona anche la partenza di Laverty, che dalla quarta posizione si traina dietro Sylvain Guintoli. Giugliano è al sesto posto, con Haslam incollato al codone. Gruppetto di Ducati dall’ottava posizione, con Badovini davanti a Neukirchner

    787

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Chaz DaviesRisultati SBKSBK 2017SBK GermaniaSBK Live in direttaSBK Nurburgring
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI