SBK Nurburgring 2013, Preview: La storia incontra il futuro [FOTO]

La Preview del Round Tedesco della SBK, al GP-Strecke del Nurburgring, per il decimo round del Mondiale delle Derivate di Serie

da , il

    Quando si parlava di Nurburgring chiunque fosse l’interlocutore provava un brivido sulla schiena. All’epoca si discuteva di uno dei circuiti più lunghi al mondo, costeggiato da lussureggianti foreste e pareti rocciose ma soprattutto aperto al pubblico come autostrada senza limiti di velocità nel periodo al di fuori delle gare. Adesso ovviamente le cose sono cambiate, la sicurezza ha portato alla costruzione del GP-Strecke, che è la configurazione attuale del Nurburgring e misura solo 5148 metri, e che guarda caso è la prossima tappa del Mondiale Superbike. Diamogli un occhiata insieme

    Dunque, la posizione del GP Strecke è quella che prima era occupata (fino agli anni ottanta) dal Sudschleife, altro circuito adiacente al Nordschleife. Veniva utilizzato per i Warm Up della Formula 1 e per quelli del Motomondiale, ma quando Nicky Lauda ebbe il famoso incidente all’ 8° chilometro del Nord, il GP di Germania venne spostato e il Sud cadde definitivamente in disuso, fino alla sua demolizione per far spazio all’attuale GP-Strecke.

    Nurburgring, circuito

    La pista è composta da un rettilineo di partenza, che porta all’ultima sezione inaugurata del circuito, la Mercedes Arena, passando per la curva a destra a gomito e in discesa chiamata Castrol-S. Doppia sinistra di 90 gradi abbastanza larga per poi entrare in un altra curva a gomito, anche questa a destra, che conclude la Mercedes Arena. Segue una leggera curva a sinistra, la RTL, che immette sulla parte del circuito in discesa, con la prima curva a un chiamata Ford e, alla fine di un breve rettilineo che porta al punto più basso, la seconda curva a U, la Dunlop. Inizia la salita che porta ad una curva ad S da fare in terza piena, la Michael Schumacher S, e che porta fino alla Kumho, dove dalla quinta si ripassa in prima per una sinistra di novanta gradi. Da qui si riscende verso il tratto più veloce del circuito, abbastanza simile al Curvone di Misano. Si inizia dalla Bit, per scendere fino alla Hatzenbects-Bogen e tenere spalancato fino al cartello dei 150 metri, dove si arriva in sesta piena, per fare la strettissima S sinistra-destra chiamata Veedol. Si affronta quindi la Coca Cola, l’ultima curva che riporta sul rettilineo del tracciato.

    SBK 2013 Imola Melandri Yamaha 2011

    Da segnalare la presenza della Yamaha con il pilota Matej Smrz (il fratello di Kuba) al via al round SBK come Wild Card. Dopo tanto tempo si riassisterà allo spettacolo di sette case nel Mondiale delle derivate di serie. Altra chicca da aggiungere, si inizieranno a sentire i primi commenti sul Regolamento 2014, che spieghiamo qui, ed è una chicca perché sembra che ci sia una crepa bella profonda tra i sostenitori e i detrattori delle news introdotte da Dorna. In più in questo GP o al massimo nel prossimo si inizierà a parlare di mercato piloti in modo più sostanziale. Dove finirà Marco Melandri? Aperte le scommesse!