SBK Portimao 2013, le pagelle del Gran Premio del Portogallo [FOTO]

SBK Portimao 2013, le pagelle del Gran Premio del Portogallo [FOTO]
da in SBK 2017, SBK Pagelle, Sbk Portimao, SBK Portogallo
Ultimo aggiornamento:

    E’ Lunedì, e come tutti i Lunedì dopo i Week End di gara Derapate.it vi porta la pagella, in questo caso della SBK di Portimao che si è corsa 24 ore fa. E’ successo un pò di tutto, tra le gomme di Melandri, i voli nei giri di allineamento di Tom Sykes, i motori rotti di Laverty, il vento di Lowes e la volata tra Sofouglu e Foret, che ritorna misteriosamente competitivo. Insomma, non si può decisamente dire che in Portogallo si siano annoiati, e non possiamo dire di esserci annoiati nemmeno noi. Signori, a voi le pagelle!

    Iniziamo con il vincitore di gara 1, Marco Melandri #33 BMW Goldbet Italia, Voto 7,5: Mi tengo abbastanza basso perchè Macio quest’anno sta facendo un pò il Michel Fabrizio della situazione, ovviamente con risultati migliori. Avrebbe avuto anche il passo per stare davanti in gara due a lottare per la vittoria, ma una gomma fallata lo ha portato a girare come Sandi, che non vuol dire essere scarsi ma vuol dire non poter sperare di arrivare a punti. Anche se poi qualche spiccio lo porta a casa. Che Jella!

    Passiamo al vincitore di gara 2, Eugene Laverty #58 Aprilia Racing Team, Voto 8: Merita mezzo punto in più di Melandri perché se non avesse deciso di cuocere le uova all’occhio di bue con l’olio bruciato del suo motore avrebbe fatto doppietta. Vince gara 2 dimostrando che poteva comodamente stare avanti, ma non si sa a chi rodeva di più quando ha spaccato in gara uno tra lui e Dall’Igna. Qualche testa sarà saltata temo… Cos’è questa puzza di bruciato?

    SBK Portimao Guintoli Superpole 2

    Andiamo adesso a colui che senza vincere è in testa alla classifica mondiale, Sylvain Guintoli #50 Aprilia Racing Team, voto 8: Vedete, l’esperienza insegna che la cosa più importante è arrivare sempre. Poi puoi anche non vincere più di tre gare all’anno, ma se i vincitori sono tanti e tu fai sempre secondo puoi arrivare anche in testa al mondiale, e questa è una cosa che Guintoli ha capito benissimo. Ho imparato da Pedrosa

    Tocca a Tom Sykes #66 Kawasaki Racing Team, voto 6: Ma io dico, porca miseria, ma almeno il giro di allineamento vuoi andare piano? Era quasi in testa al mondiale, al rientro in gara due andava più forte di Laverty, oh Tom le cose semplici non ti piacciono eh? La forcella è più bella cosi!

    E poi un assente dalle pagelle da un pò, Carlos Checa #7 Ducati Alstare Team, voto 6: Becca la sufficienza perchè le altre Ducati sono abbastanza lontane, in pratica fa due gare in difesa come al solito.

    Buona la Superpole, finalmente c’è l’accesso alle prime tre file, non benissimo in gara 1, buono invece in gara 2 il quinto posto. Formichina

    Ultimo della SBK Jhonny Rea #65 Honda Pata Ten Kate Team, voto 7:E poi arriva Jhonny, che con quella carriola di CBR che se provi a cambiare mappatura mette le quattro frecce ti fa terzo e quasi quasi fa due podi se la moto non lo mollava a metà gara 1. Non capisco come facciano i Top Team ad avere una tale miniera d’oro li in bella mostra e lasciarla a Honda, che ha detto che la prossima evoluzione della Cosworth è Snake II sul display accanto al contachilometri. Ma un CBR a carburatori no?

    SSP Portimao Lowes QP2 1

    Passiamo a Sam Lowes, #11 Yakhnich Motorsport Yamaha, voto 10: Ed è la seconda volta che si prende il punteggio pieno. Parte in pole staccando tutti sul giro secco di almeno mezzo secondo, si mette davanti e fa una gara da vero e proprio Leader, arrivando con sempre mezzo secondo davanti a Foret. Cosi non c’è gusto!

    Il secondo classificato della Supersport, Fabien Foret #99 MAHI Racing Team India Kawasaki, voto 7,5: Si riscopre competitivo tutto insieme ma l’età comincia a farsi sentire. Se non fosse che Sofouglu non è proprio concentratissimo non sarebbe riuscito a stare dietro al suo passo, che sembrava simile a quello di Lowes. Ho imparato da Guintoli

    Chiudiamo le pagelle con l’ultimo a podio per la SSP, Kenan Sofouglu #54 MAHI Racing Team India Kawasaki, voto 6,5: Voto volutamente basso nonostante il podio, si vede nel modo in cui guida che Kenan non è il solito Kenan. Ok fare le gare con passo regolare, ma visto che quando le faceva facendo qualche sbavatura ma andando a vita persa vinceva forse gli conviene riconsiderare il nuovo stile di guida. Avevo sonno

    807

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SBK 2017SBK PagelleSbk PortimaoSBK Portogallo
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI