SBK Portimao 2017, Van Der Mark: “Finalmente abbiamo raggiunto il podio”

Rea vince in solitaria, Van Der Mark secondo è orgoglioso del podio conquistato. Melandri terzo è un po' frustrato per le condizioni della sua gara.

da , il

    SBK Portimao 2017. Jonathan Rea ha vinto in solitaria una gara importante, che lo vede scavare un ulteriore solco tra lui e gli inseguitori in classifica iridata. Il mondiale è solo una questione di tempo, intanto il nordilrandese si gode la doppietta conquistata con merito in Portogallo: “Ho dovuto essere aggressivo fin dall’inizio per poter restare davanti. Questo regolamento incoraggia questo tipo di comportamento. Dopo ho trovato un buon ritmo e una buona andatura, e ho messo un grande spazio tra me e Chaz Davies. Dopo ho avuto qualche problema con l’elettronica, mi sono ritrovato senza potenza. Alla fine sono arrivato al finale senza affanni. Il weekend è stato davvero incredibile. Sul mondiale? vedremo, posso comunque iniziare a ragionare sul titolo“. Sono più di 120 i punti che separano Rea e i suoi inseguitori quando mancano tre gare al termine della stagione.

    Le parole dei protagonisti della gara

    Michael Van Der Mark conquista il suo primo podio in sella alla Yamaha, e lo fa nella gara precedente al suo approdo in MotoGP per sostituire l’infortunato Valentino Rossi. L’olandese è felicissimo di questo risultato, e ha parlato così: “Sono molto felice di questo podio, abbiamo avuto sfortuna per tutta la stagione, in altre occasioni ci siamo andati vicino ma stavolta lo abbiamo raggiunto. Purtroppo c’è stata la caduta di Chaz Davies che mi ha permesso di raggiungere questa posizione, ma comunque ho avuto un buon passo, molto costante. Dopo tanta sfortuna sono felice di essere sul podio“.

    Eugene Laverty è stato autore di una buona gara conclusa col quarto posto: “Sono più soddisfatto di ieri, anche se avrei voluto prendere il podio, ma non è stato possibile. Ho avuto alcuni problemi coi freni e quindi non ho potuto fare di più anche se stiamo migliorando”.

    Marco Melandri ha concluso la sua gara al terzo posto, grazie anche alla caduta di Davies. L’italiano non è contento della prestazione della sua moto, almeno non appieno: “Non riuscivo a vedere la lavagna perché la moto si muoveva un sacco sul rettilineo, quindi non mi sono accorto che Davies era caduto e io sul podio. Si poteva far molto bene oggi, ma ho avuto problemi coi freni e poi il duello con Laverty è stato duro, senza senso. Alla fine è arrivato un podio che comunque è buon risultato. Il passo era migliore di ieri, ma non concretizziamo quanto vorrei“.