SBK Portimao 2017, Van Der Mark: “Portimao pista speciale”

Michael Van Der Mark è felice della chiamata in MotoGP in sella alla Yamaha di Valentino Rossi, ma prima l'obbligo è fare bene in Superbike sulla pista portoghese

da , il

    SBK Portimao 2017, Van Der Mark: “Portimao pista speciale”

    SBK Portimao 2017. Durante questo weekend ci sarà il ritorno dell’atteso GP del Portogallo dopo un anno di assenza dal calendario, una pista speciale in cui si sono combattute moltissime battaglie epiche in questo sport. Nell’ultima occasione fu Jonathan Rea a strappare una doppietta, una scena che potrebbe accadere anche quest’anno. Uno che potrebbe inserirsi nella lotta per la vittoria è l’olandese della Yamaha Michael Van Der Mark, che sta portando avanti con qualche difficoltà di troppo la sua prima stagione in sella alla blu nipponica. Ma la fiducia della casa madre è ampia nei suoi confronti, tanto da averlo chiamato a sostituire Valentino Rossi ad Aragon, per correre sulla MotoGP del dottore. Una bella occasione, ma prima c’è da conquistare un grande risultato in Superbike, su un tracciato dove Van Der Mark ha svolto i test in precedenza, cosa che potrebbe consentirgli di possedere qualche vantaggio.

    Van Der Mark parla delle sue aspettative

    Il pilota olandese lo scorso anno chiuse al quarto posto della classifica piloti, in sella alla Honda HRC. Quest’anno ha fatto il suo approdo in Yamaha, su una moto nuova e in fase di sviluppo. Non è stato sempre facile nel corso del 2017, ma il suo talento è immenso, tanto da essere stato convocato per sostituire l’infortunato Rossi nella prossima uscita della MotoGP ad Aragon: “Ovviamente sono molto entusiasta per la fiducia che Yamaha ha riposto in me – ha commentato il pilota – non vedo l’ora di essere ad Aragon a provare per la prima volta una MotoGP. Al momento però penso solo a far bene sabato e domenica – ha precisato –in sella alla mia R1“.

    Ma prima di salire in sella alla R1 di MotoGP, la Superbike incombe ed è importante conquistare un grande risultato dopo lo sfortunato weekend del Lausitzring: “Purtroppo in Germania è stato un fine settimana complicato. Portimao è una delle poche piste dove ho provato la moto in anticipo nei test invernali e sono convinto che potrò essere competitivo. Il tracciato mi piace molto ed è speciale“.