SBK Qatar 2014, anteprima: a Losail l’atto finale della sfida tra Sykes e Guintoli

Anteprima del Gran Premio del Qatar, ultimo round della stagione 2014 del Mondiale SBK

da , il

    Questo weekend ritorna in scena il Mondiale Superbike da Losail in Qatar con l’ultimo round della stagione 2014. Come l’anno scorso, anche quest’anno il mondiale si deciderà all’ultimo round stagionale e per di più quest’anno è una prima assoluta: si corre infatti in notturna in Qatar sul tracciato di Losail. Tom Sykes, che ha ancora 12 punti di vantaggio su Guintoli, sembra avere avuto il braccino nei round di Jerez e Magny Cours, mentre lo sfidante Guintoli ha recuperato una montagna di punti (19) grazie ai piazzamenti e alla collaborazione di Melandri in gara-1 a Magny Cours. E proprio Melandri sarà l’ago della bilancia nella sfida tra i due piloti. Chi sarà proclamato campione al termine delle due manche? Ma soprattutto cosa farà il Melandri? Aiuterà Guintoli o farà di testa sua come a Jerez e in gara-2 a Magny Cours? Non ci resta che aspettare domenica sera per scoprirlo…

    Aspettative

    Sarà sfida totale tra Aprilia e Kawasaki: da un lato Melandri-Guintoli e dall’altro Sykes-Baz, tutti sotto l’occhio dei tifosi per vedere cosa succederà nelle due manche tra queste due squadre che da tre anni combattono per il titolo mondiale sia piloti che costruttori. Ovviamente gli osservati speciali saranno Guintoli e Sykes ma attenzione ai rispettivi compagni di squadra Melandri e Baz che potrebbero essere decisivi per la conferma o la conquista del titolo. Attenzione però anche al possibile inserimento della Honda con Rea che vorrà regalare un podio alla Casa prima di migrare in Kawasaki. Più defilate le Ducati che soffrono i rettilinei lunghi del tracciato qatariota. Nella categoria EVO è sfida aperta tra Salom, Barrier e Canepa per il titolo di categoria.

    Il tracciato

    Il Losail International Circuit è un circuito posizionato vicino a Doha nello stato del Qatar.

    Costruito in appena un anno da 1000 lavoratori al costo di 58 milioni di dollari, fu inaugurato nel 2004 con il Marlboro Grand Prix of Qatar, vinto da Sete Gibernau.

    Il circuito misura 5,38 km, il rettilineo più lungo misura 1068 metri. Il tracciato è circondato da erba artificiale per limitare l’afflusso di sabbia dal vicino deserto.

    Nel 2005 la prima gara del Mondiale Superbike con le vittorie delle Suzuki di Corser (gara-1) e Kagayama (gara-2)

    In Qatar la Superbike ci ha corso fino al 2009 e l’edizione di quest’anno sancirà il ritorno del Mondiale in Medio Oriente.

    Una caratteristica di questo circuito è la possibilità di correre di notte, grazie ad un perfetto impianto di illuminazione; l’edizione 2008 del Gran Premio motociclistico del Qatar è stata così la prima gara del motomondiale disputata in notturna.

    MotoGP 2017: a quale pilota assomigli? Fai il nostro TEST!

    Domanda 1 di 10

    Semaforo ROSSO: in attesa del verde, cosa fai?