SBK Qatar 2014: le Pagelle del Gran Premio di Losail

Pagelle del Gran Premio del Qatar a Losail, ultimo atto della stagione 2014 del Mondiale Superbike, vinto da Sylvain Guintoli

da , il

    01 guintoli world champion 2014 620x398

    Ben ritrovati per l’ultima puntata della rubrica “le Pagelle del Gran Premio del Qatar a Losail” per quanto riguarda il Mondiale Superbike 2014 che viene consegnato agli archivi dopo la vittoria finale di Sylvain Guintoli. Le pagelle di oggi riguardano per l’appunto l’ultima gara disputatasi in Qatar poche ore fa e che ha visto proprio la doppia vittoria di Guintoli con Sykes che ha chiuso entrambe le manche al terzo posto consegnando di fatto il titolo al francese dell’Aprilia. Riavvolti i nodi delle due gare, siamo pronti a dare i voti ai protagonisti cominciando proprio dal nuovo campione del mondo.

    Sylvain Guintoli 10: finalmente tira fuori le palle quando servono e mette in mostra una prova superlativa andando a firmare una doppietta e regalandosi il primo mondiale della sua carriera. Si goda questi momenti perchè dall’anno prossimo sarà tutto più difficile in sella ad una Honda, ma per adesso complimenti a lui. CHAPEAU

    Jonathan Rea 8: regala alla Honda l’ultimo podio stagionale prima di trasferirsi in Kawasaki a mettere pressione a Sykes. Oggi ha già messo in chiaro al barbuto futuro compagno di box che dall’anno prossimo non sarà così malleabile come Baz. MASTINO

    Toni Elias 7: la sua gara migliore da quando è in Superbike. Chiude vicinissimo al podio ma purtroppo non bastano gare spot per meritarsi la riconferma anche per l’anno prossimo. TOSTO

    Tom Sykes 7: dalla gioia allo sconforto nell’arco di 365 giorni. Cede di schianto nel momento più importante della stagione raccogliendo due podi e la polemica con Baz, reo di non aver rispettato l’ordine di scuderia. RIVEDIBILE

    Davide Giugliano 6,5: aveva la pole ma non è riuscita a sfruttarla nel migliore dei modi. Chiudere entrambe le gare a punti e senza problemi tecnici è già un passo avanti rispetto agli ultimi round. Iniezione di fiducia per il 2015. LEONE

    Chaz Davies 6,5: la lotta con il compagno di box Giugliano è il punto più alto di spettacolo in una gara che ha offerto veramente pochi spunti da entrambi i piloti. Vale lo stesso discorso per Giugliano in ottica 2015. RIMANDATO

    Loris Baz 6: come Melandri in gara-2 a Magny Cours. Fa di testa sua non rispettando l’ordine di scuderia che avrebbe permesso a Sykes di perdere solo 5 punti invece di 9. Solo per questo merita una gran tirata di orecchie. Buon secondo posto in gara-1 ma in gara-2 sparisce. BYE BYE