SBK Qatar 2016, Rea: “Sono contentissimo, abbiamo fatto un grande lavoro e oggi abbiamo raccolto i nostri sforzi”

SBK Qatar 2016, Rea: “Sono contentissimo, abbiamo fatto un grande lavoro e oggi abbiamo raccolto i nostri sforzi”

    SBK Qatar 2016, Gara-1. Su questa pista in notturna, Jonathan Rea è riuscito a riconfermarsi campione del mondo della Superbike, e lo fa dopo aver raccolto un secondo posto alle spalle di un inarrestabile Chaz Davies. La gioia è tanta per aver coronato l’ennesimo sogno, un trionfo meritato dopo la splendida annata passata sempre al comando. Queste le sue parole a caldo dopo la gara: “La mia moto ad inizio stagione era come il mio bambino, un po’ immatura. Oggi la soddisfazione è tanta per essere riusciti a compiere questo grande risultato, la moto è cresciuta insieme a me, come il mio bambino. Abbiamo fatto un grande lavoro, iniziato da lontano, che siamo riusciti a concretizzare oggi. Grazie a Kawasaki, a tutto il team e alla mia famiglia“.

    Lorenzo Savadori, autore di una gara abbastanza anonima non è soddisfatto di sé stesso, anche perché la sua gara è stata condizionata da un colpo ricevuto da Giugliano: “Cercheremo di migliorare per domani, però mi dispiace per oggi. Mi sono toccato con Davide Giugliano, che è entrato abbastanza aggressivo alla terza curva, forse un po’ ma d’altronde queste sono le gare. Non faccio polemiche, non è nel mio stile, le gare sono anche questo, ogni tanto si dà e ogni tanto si ricevono“. Davies ottiene la sua decima vittoria, ed è contento di quanto ottenuto, a fronte anche di un ritmo irresistibile quest’oggi: “Oggi sono stato veramente velocissimo, ho tenuto un passo costante e rapido sull’1.57.000. Mi aspettavo più o meno di andare così, sapevo di essere più veloce di quanto avevo fatto ieri. Comunque ottima gara, sono contento“. Sylvain Guintoli è evidentemente soddisfatto di quanto raccolto su questa pista, ed è il miglior risultato da quanto è rientrato dopo l’infortunio di Imola: “Per le gomme oggi siamo stati veramente al limite, ma il ritmo era veramente buono. Sono contento perché dopo l’infortunio sono tornato ad avere un ritmo interessante, passo dopo passo. Qua mi ha fatto piacere guidare, sono molto contento“.

    349

    PIÙ POPOLARI