SBK Repubblica Ceca: gara 1 a Max Biaggi

La gara 1 del campionato di Superbike della Repubblica Ceca e' terminata con la vittoria di Max Biaggi, che e' arrivato primo dopo la caduto nel quarto giro di Ben Spies, travolto dalla moto di Michel Fabrizio

da , il

    La tanto attesa vittoria di Max Biaggi e’ arrivata. Sul circuito di Brno, dove tante vole il corsaro aveva tagliato il traguardo davanti a tutti nella sua carriera, e’ arrivata la prima vittoria storica dell’Aprilia RSV4 che riporta la casa di Noale nell’olimpo delle derivate di serie.

    Tra i due litiganti il terzo gode. Cosi’ si potrebbe riassumere gara 1. Infatti la manche si decide tutta al quarto giro, quando uno sciagurato Michel Fabrizio ha provato a sorpassare Ben Spies in staccata, ma arrivando troppo forte e’ stato obbligato ad attaccarsi ai freni ed e’ scivolato portandosi appresso il pilota texano della Yamaha, che si e’ ritrovato cosi’ per terra perdendo una grandissima occasione per riagganciare Noriyuki Haga al vertice della classifica mondiale.

    Tanto e’ il dispiacere per la caduta di Spies, ma queste sono le gare. Michel Fabrizio subito dopo la caduta ha chiesto scusa al suo avversario che era visibilmente alterato. Per lui ci sara’ senz’altro una gara 2 con il coltello tra i denti.

    Dopo l’incidente dei due piloti la pista si e’ spalancata per Max Biaggi e la sua Aprilia che con un buon ritmo ha controllato le due Honda che lo inseguivano, quella dello spagnolo Carlos Checa e dell’irlandese Jonathan Rea, che hanno chiuso rispettivamente al secondo e al terzo posto.

    Alla fine chi si e’ avvantaggiato da quaesta rocambolesca gara 1 e’ stato proprio il capoclassifica Noriyuki Haga che, nonostante le non buone condizioni fisiche, ha chiuso la manche all’ottavo posto guadagnando dei punti che fino a questa mattina erano decisamente insperati, portando il suo vantaggio a 22 punti in attesa della seconda manche sul circuito di Brno.

    Ecco i risultati completi di gara 1:

    1 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 40’18.306 (160,863 kph)

    2 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 3.631

    3 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 9.948

    4 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 12.952

    5 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 14.599

    6 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 19.359

    7 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 19.680

    8 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 20.731

    9 14 Lagrive M. (FRA) Honda CBR1000RR 21.923

    10 100 Tamada M. (JPN) Kawasaki ZX 10R 27.807

    11 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 35.263

    12 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 36.535

    13 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR 38.586

    14 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 40.061

    15 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR 40.280

    16 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 40.641

    17 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1’10.529

    18 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1’14.874

    19 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 1’42.979

    20 51 Cihak M. (CZE) Suzuki GSX-R 1000 K9 1’43.111

    RET 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1

    RET 53 Polita A. (ITA) Suzuki GSX-R 1000 K9

    RET 121 Hopkins J. (USA) Honda CBR1000RR

    RET 56 Nakano S. (JPN) Aprilia RSV4 Factory

    RET 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1

    RET 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R

    RET 57 Lanzi L. (ITA) Ducati 1098R

    RET 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR