Schumacher: il ritiro insospettisce Ross Brawn

Formula 1: la Mercedes si esalta per il primo podio dopo 55 anni e fa sapere di essere pronta a lottare per il titolo mondiale

da , il

    C’è qualcosa che non torna a Ross Brawn. Il team principal Mercedes GP giudica letteralmente impossibile che Michael Schumacher abbia avuto un problema al fissaggio di una ruota durante il Gran Premio di Malesia. Ma è proprio questo il motivo che l’ha portato al ritiro domenica scorsa sul circuito di Sepang. “La sua macchina ha perso un dado della ruota. Un fatto mai successo – ha dichiarato il tecnico inglese – oltretutto abbiamo controllato la struttura due volte sulla griglia. Dobbiamo indagare cos’è successo”, ha aggiunto un sospettoso Ross Brawn. Che ci sia un sabotatore nella squadra?

    ROSS BRAWN. “Nico ha guidato un’eccellente gara dove ha conquistato il suo terzo podio e il primo per noi – ha dichiarato Brawn commentando il GP di Malesia - E’ stato davvero importante conquistare il nostro primo podio in Malesia grazie al nostro duro lavoro, compiuto insieme alla Petronas che qui correva in casa. Complimenti a Nico autore di un grande weekend”. Il tasto dolente riguarda il caso Schumacher. Un perfezionista come il tecnico ex-Ferrari non riesce ad accettare che un altro bel risultato sia svanito per un banale dado di una ruota:“Peccato per Michael che era in una buona posizione dopo la partenza e già pensavamo che avremmo vissuto una buona gara con i nostri due piloti”. Se verrà trovato il responsabile dell’errato montaggio, non vorremmo essere nei suoi panni.

    MERCEDES GP. Ringalluzziti dal podio conquistato in Malesia e confortati dalle ottime prestazioni di Nico Rosberg, gli uomini di Brackley guardano con ottimismo e fiducia il prosieguo della stagione 2010. Tant’è che Nick Fry avvisa:“Siamo un gruppo molto forte e ci sottostima è uno stupido”. Secondo il CEO del team ci sono persone molto in gamba all’interno della Scuderia, c’è il miglior team principal in circolazione (Ross Brawn), il miglior motore (Mercedes) e due piloti fenomenali come Rosberg e Schumacher. “Tutto questo significa che diventeremo sempre più forti - ha aggiunto Fry – Sono ottimista”. L’ex uomo Honda si è detto stupito anche per il comportamento incredibile tenuto da Michael Schumacher alla guida:“Quando sei collegato in radio con lui senti cose impensabili. In qualifica guidava e commentava. La FIA ha sentito ed è rimasta impressionata. Non pensava che un pilota potesse fare ciò. Ogni gara impara qualcosa. E’ rimasto molto deluso per come si è concluso il suo GP di Malesia”, ha concluso Fry parlando del 7 volte iridato che, se non dovesse essere velocissimo, sarà comunque il miglior tester di tutti i tempi!