Se Max Biaggi sostituisse Melandri in Ducati…

Max Biaggi potrebbe forse essere un possibile sostituto di Marco Melandri alla guida della Ducati?

da , il

    Max Biaggi

    Un semplice pensiero, sia chiaro. Una di quelle congetture che noi italiani, motociclisti appassionati e tifosi sfegatati, facciamo a metà tra la chiacchiera da bar e la convinzione che forse, tutto ciò un giorno “potrebbe” essere vero.

    Ducati. Max Biaggi. Macio Melandri.

    Si parla di un triangolo tutto tricolore.

    Ossia, la casa costruttrice Campione del Mondo in carica, il quattro volte iridato prestato alla SBK e lo Spider Man della MotoGP.

    Il problema è davanti agli occhi di tutti, ammesso che sia un problema per due dei tre protagonisti di questa vivace vicenda, vale a dire Ducati e Marco Melandri.

    Conosciamo, infatti, la potenza del motore desmodromico e anche la determinazione di Macio, ma il connubio tra queste due grandi potenze non sta funzionando.

    La Ducati di Stoner (insieme a Stoner, ovviamente) vince ( o ci prova), quella di Melandri invece è in perenne lotta per la salvezza dal limbo di metà classifica.

    La Ducati sembra, di fatto, correre in MotoGP 2008 con una moto in meno.

    Non sappiamo e non possiamo dire di chi sia la responsabilità di tutto questo, se il nostro numero #33 stia ancora cercando la quadratura del cerchio o se vi sia qualche congiuntura astrale per cui questo sfavillante rosso meccanismo non funzioni alla perfezione (il famoso sogno del “pilota italiano su moto italiana”…), eppure la Ducati e Marco Melandri hanno ancora qualche punto da limare.

    Nel mezzo si inserisce Max Biaggi.

    I contatti tra il pilota romano e la casa bolognese ci sono già stati a proposito di un possibile test della Ducati GP8, ma il Corsaro avrebbe potuto indossare solo i panni del “tester”. In quell’occasione, Suppo aveva detto “…stiamo pensando di far provare la GP8 a Troy Bayliss e Max Biaggi, nostri piloti Sbk piuttosto esperti. Niente è stato organizzato, ma potrebbe essere una soluzione…”

    Una soluzione possibile, un “primo incontro” anche se di fatto la Ducati sta imparando a conoscere molto bene il Corsaro grazie alla sua partecipazione desmodromica in SBK con il team Sterilgarda.

    Se potrò essere d’aiuto, sarò felice – queste le parole di Max – Non dovrebbe essere difficile per me familiarizzare di nuovo con una MotoGP, non credo che sia così diversa da quella che guido adesso

    Max Biaggi aveva poi aggiuto: “Non ho mai pensato a un possibile ritorno in MotoGP. Sono in SuperBike e mi sto divertendo. Non ho rimpianti per la MotoGP

    Certo, ne siamo convinti.

    Ma pensare ad un possibile ritorno di Max alla classe regina, e magari con un bel vestito rosso, non ci dispiacerebbe affatto.

    Se poi fosse al posto di Melandri, e magari già in questa stagione

    Si ringrazia Poltrix per la segnalazione