Sebastian Vettel alla Red Bull dal 2009

la red bull ha annunciato che sebastian vettel sarà il nuovo pilota che sostituirà il ritirato david coulhtard e affiancherà l'australiano mark webber

da , il

    La Red Bull ha ufficializzato l’ingaggio di Sebastian Vettel. Il pilota tedesco sostituirà il pensionato David Coulhtard e farà coppia con Mark Webber.

    VITA DA GRANDI. Dopo aver sostanzialmente pareggiato il confronto con l’italiano Liuzzi e aver fatto di poco meglio del debuttante Bourdais, per Sebastian Vettel comincia la parte dura. Alla Red Bull si aspettano da lui grandi cose e gli daranno del materiale all’altezza della situazione. Anche il suo compagno sarà un tipo scomodo, quel Mark Webber che non ha mai guidato per un top team ma che spesso ha fatto meglio dei propri compagno di squadra.

    FELICISSIMI. Horner della Red Bull è felicissimo:“Dopo un’attenta considerazione delle alternative abbiamo ritenuto naturale prendere con noi Sebastian Vettel che fa già parte della famiglia Red Bull”.”La nostra linea è quella di puntare sui giovani – prosegue il responsabile del team del beverone – e con i suoi 21 anni Sebastian è la persona giusta. Deve fare esperienza ma ha già molta velocità per cui le cose non potranno che migliorare”

    ORGOGLIOSO. “Sono orgoglioso di far parte della Red Bull già dal 2000 - ha commentato Vettel – e questo è per me un grosso passo avanti. Ringrazio la Toro Rosso dove mi sono sentito come a casa e prometto di regalare anche in questa seconda parte della stagione delle grandi soddisfazioni. Poi penserò al futuro che è sempre un bene che sia deciso con così grande anticipo”.

    AL SUO POSTO. In pole position per sostituirlo si sono Buemi e Senna. Entrambi impegnati in GP2, il primo è l’attuale terzo pilota Red Bull mentre il secondo, nipote di Ayrton, potrebbe beneficiare del rapporto di amicizia con Gerhard Berger.

    BRAVO RAGAZZO. Un altro che ha voluto commentare la notizie è stato Michael Schumacher che è passato alla storia come lo scopritore del talento teutonico. “Sono contento per lui - ha sentenziato il settevolte campione del mondo – perché è un bravo ragazzo”. Gli stretti rapporti tra Schumi e Vettel continuano e continueranno ad alimentari le voci di un possibile approdo a Maranello non appena il pilota sarà sufficientemente maturo. Questo, ovviamente, nell’improbabile ipotesi che Dietrich Mateschitz, dopo aver dichiarato guerra alla BMW che voleva far valere un’opzione sul suo contratto, abbia voglia di liberarsene…